mercoledì 12 maggio 2021

BARTOLOMEO BORGHI. UN CONVEGNO NE RICORDA LA FIGURA A DUECENTO ANNI DALLA MORTE

14 maggio giornata di studio, con inizio alle 9.30 e chiusura alle 18.30, sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook Magione cultura e sul canale YouTube Magione Live


La figura dell’abate Bartolomeo Borghi sarà oggetto di un convegno organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Magione, in cui studiosi e ricercatori ripercorreranno la vita e le opere del cartografo nato a Monte del lago, Magione (Pg), nel 1750.

Gli interventi della giornata di studio, con inizio alle 9.30 e chiusura alle 18.30, e trasmessi in diretta sulla pagina Facebook Magione cultura e sul canale YouTube Magione Live si aprono con i saluti istituzionali di Giacomo Chiodini, sindaco del Comune di Magione; Emilio Moreschi, presidente dell’Associazione italiana collezionisti cartografia antica “Roberto Almagià” e Mario Squadroni, presidente della Deputazione di storia patria per l’Umbria.
I lavori saranno introdotti da Vanni Ruggeri, assessore alla cultura del Comune di Magione.

Erudito, scienziato e ingegnere idrostatico, Bartolomeo Borghi fu uno dei più prolifici cartografi attivi tra Stato della Chiesa e Granducato di Toscana a cavallo tra XVIII e XIX secolo. La sua vicenda personale si lega, in particolare, all’arrivo di Napoleone nell’Italia centrale per il quale assunse diversi incarichi che lo portarono all’accusa di “collaborazionismo” da parte della chiesa quando il governo napoleonico cadde.

Condannato all’esilio trovò rifugio intorno al 1815 presso Ferdinando III Granduca di Toscana dove si dedicò alla realizzazione di quelle carte geografiche che lo avrebbero reso famoso.

Nel 1819 fa stampare a Firenze l’opera più poderosa, il suo Atlante di Geografia Universale nel quale dimostrò compiutamente la propria perizia. Il corposo volume conta ben 124 carte geografiche, almeno nella prima edizione, attentamente aggiornate secondo i mutamenti post Congresso di Vienna e sorprendentemente precise anche per quanto concerne territori remoti, come quelli nord americani. A Bartolomeo Borghi si deve anche una delle prime descrizioni del lago Trasimeno dal punto di vista geografico, fisico e naturale stampata a Spoleto nel 1821, anno della morte del suo autore avvenuta a Firenze.

“Una giornata di studi che ha l’ambizione – commenta Vanni Ruggeri (nella foto) – non solo di inquadrare la figura di Bartolomeo Borghi nel giusto contesto storico, ripercorrendone le vicende biografiche e mettendone in risalto la poliedrica e multiforme attività, ma anche di suggerire nuove prospettive interpretative e aggiornare le possibili piste di ricerca intorno alle fonti disponibili. Borghi incarna compiutamente lo spirito del proprio tempo stretto tra Riforme, Rivoluzioni e Restaurazione, riuscendo ad affrancare la propria opera da una dimensione apparentemente localistica e provinciale, per conferirle un respiro autenticamente europeo.
Il convegno a lui dedicato a duecento anni dalla morte - promosso con il patrocinio dell’Associazione italiana collezionisti di cartografia antica “Roberto Almagià” e della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria - prosegue sulla scia di un coerente impegno di riscoperta e valorizzazione da parte dell’Amministrazione comunale, che aveva già visto la realizzazione di un’importante mostra documentaria e cartografica presso il Museo della Pesca nel 2015 e la pubblicazione di un volume con l’edizione critica di studi e appunti autografi che lo qualificano autorevolmente come il primo scienziato del Trasimeno. A Borghi sarà inoltre intitolata la sala della Biblioteca Comunale di Magione che custodisce il fondo di cartografia storica, tra cui una preziosa copia del suo “Atlante generale” del 1819.”

PROGRAMMA CONVEGNO

Prima sessione ore 9.30/13.00
A ripercorrere la vita del Borghi in apertura del convegno sarà l’esperto di cartografia storica Piero Giorgi nell’intervento Note biografiche su un “prete scomodo” a cui farà seguito la storica Claudia Minciotti Tsoukas su: Bartolomeo Borghi, precursore dei "tempi nuovi";

I marchesi Bourbon di Sorbello e l’abate Borghi nella transizione fra fine Settecento e Congresso di Vienna sarà il tema della relazione di Ruggero Ranieri e Anna Maria Micheli Kiel della Fondazione Ranieri di Sorbello. La sessione del mattino si chiude con gli interventi di Vladimiro Valerio, Accademia Galileiana di Scienze, Lettere ed Arti di Padova, su Borghi e gli atlanti italiani fra XVIII e XIX secolo e di Francesco Trippini, esperto di cartografia storica, su La cartografia napoleonica in Italia (1796-1815).

Seconda sessione ore 15/18.30

La seconda sessione si apre alle 15 con la relazione Bartolomeo Borghi territorialista al servizio dei Lorena: la cartografia manoscritta negli archivi di Firenze e di Praga di Leonardo Rombai dell’Università degli Studi di Firenze a cui fanno seguito Carla Cicioni, esperta di cartografia storica su Bartolomeo Borghi: la produzione cartografica a stampa; Giovanni De Santis, Università degli Studi di Perugia, su Il Borghi geografo e il Lago Trasimeno e Ermanno Gambini, laboratorio di ricerca ALLI (Atlante Linguistico dei Laghi Italiani) su La “strana” dissertazione sul Lago Trasimeno dell’abate Bartolomeo Borghi del 1821.



Le conclusioni della giornata di studi sono affidate a Mario Tosti dell’Università degli Studi di Perugia.

DISOSTRUZIONE PEDIATRICA. CORSI FORMATIVI PER GENITORI AL NIDO PAPERINO

Il soffocamento da corpo estraneo nei primi anni di vita uccide un bambino a settimana

 Importante occasione di formazione per i genitori dei bambini frequentanti l’asilo nido comunale Paperino di Magione e per il personale educativo. Il 20 ed il 27 maggio, dalle 15 alle 17 nell’ampio giardino del nido e nel pieno rispetto delle norme Covid verranno organizzati due corsi formativi sulla disostruzione pediatrica.
L’iniziativa è a cura del Centro di alta formazione Hands for life su invito congiunto dell’assessore alle politiche sociali del Comune di Magione Eleonora Maghini e del coordinatore pedagogico del nido comunale, Robert Bonini, afferente alla rete Lilliput e gestito da Polis cooperativa sociale ed Isola cooperativa sociale.

Per poter accedere ai corsi è obbligatoria l’iscrizione con comunicazione al personale educativo del nido.

“Il nido comunale – dichiara l’assessore Maghini – si dimostra ancora una volta un luogo non solo educativo per i piccoli ospiti ma per tutti quelli che, a diverso titolo, vi operano o ne usufruiscono. Questi corsi rappresentano il percorso di collaborazione che viene realizzato tra educatrici, operatori e famiglie, con l’obiettivo di costruire una comunità di adulti che partecipa all’ideazione di modelli di cura e di educazione, creando relazioni solidali e di scambio tra genitori, educatrici e professionisti. L’organizzazione di corsi formativi e momenti laboratoriali hanno rappresentato sempre un punto di forza di questa struttura ma per la forte valenza che ha per la sicurezza dei più piccoli lo ritengo uno dei più fondamentali.”

“Ringrazio l’associazione Hands for life per aver accolto il nostro invito e per la grandissima disponibilità mostrata – afferma Robert Bonini –. Ritengo che i corsi formativi sulla disostruzione pediatrica siano fondamentali, e molto richiesti, da tutti i punti di vista, per il personale educativo e le famiglie dei piccoli iscritti. Innalzano il livello di sicurezza del Nido e permettono ai genitori partecipanti di conoscere quelle manovre in grado di fare la differenza, nel caso in cui i propri bambini ingeriscano o inalino corpi estranei’

‘La conoscenza di poche e semplici manovre ed azioni permette non solo ai genitori di sentirsi più sicuri – sostiene Eleonora Cagnoni educatrice Polis – ma consente anche alle educatrici di salvaguardare in alcuni casi la salute dei bambini che vivono quotidianamente il nido. Dopo anni di servizio in altri settori, quest’anno ho avuto l’opportunità di lavorare come educatrice professionale al nido comunale Paperino di Magione. Essendo questo il primo anno nel settore infanzia, ho da subito sentito forte l'esigenza di svolgere un corso di primo soccorso pediatrico. In virtù di questo importante percorso formativo svolto, l’invito che rivolgo ai genitori dei piccoli fruitori del Nido è quello di partecipare a questi corsi che possono fare davvero la differenza”.

HANDS FOR LIFE
Il centro di alta formazione Hands for life nasce nel dicembre 2014 dall’idea di una coppia di coniugi accomunati dal sogno di azzerare le morti da ostruzione delle vie aeree e ridurre la mortalità per arresto cardiaco improvviso. In Italia ogni anno oltre 50 famiglie sono distrutte dalla morte di un bambino da soffocamento da corpo estraneo (dati Società italiana di pediatria 2007): una tragedia silenziosa che uccide circa un bambino a settimana e che potrebbe essere evitata grazie ad una semplice e corretta informazione/formazione su cosa fare per prevenire l’incidente e cosa mettere in atto nell’immediatezza qualora l’incidente si verificasse.

Tra gli incidenti domestici, l’inalazione da corpo estraneo in età pediatrica, rappresenta un evento che figura, ancora oggi, ai primi posti, tra quelli che avvengono entro i primi 4 anni di vita. Più del 90% delle morti da inalazione da corpo estraneo si verifica sotto i 5 anni di età ed il 65% delle vittime è sotto l’anno. Il nostro progetto è diffondere le manovre salvavita (manovre di disostruzione delle vie aeree e rianimazione cardiopolmonare) in modo capillare alla popolazione per modificare la cultura del primo soccorso.

In Italia ancora si pensa che di fronte ad un evento drammatico l’unica cosa da fare sia allertare i servizi di emergenza attendendo solamente come testimoni e spettatori l’arrivo dei soccorritori. Il centro di formazione HANDS FOR LIFE è un International training center dell’American heart association ed è accreditato in varie Regioni d’Italia. American Heart Association è la più grande associazione mondiale che diffonde le manovre salvavita e la rianimazione cardiopolmonare ed uso del defibrillatore semiautomatico esterno (Dae) Insieme alle altre associazioni, contribuisce alla stesura delle linee guida Ilcor che ogni 5 anni vengono aggiornate.

lunedì 10 maggio 2021

DANTEIDE. DANTE RACCONTATO CON GLI OCCHI DELLA STORIA

Piero Trellini, scrittore e giornalista, in diretta con il suo ultimo libro su Magione cultura. Incontro online mercoledì 12 maggio ore 18.30

Piero Trellini, scrittore e giornalista, sarà online il 12 maggio, ore 18.30, sulle pagine Facebook Magione cultura e Comunicareleditoria e sul canale You Tube Magione stampa per presentare il suo ultimo libro Danteide pubblicato da Bompiani.

La vita di Dante diventa espediente per raccontare vicende storiche, intrighi familiari, guerre di potere, storie d’amore di quel secolo, di quei luoghi e di quei personaggi che il Sommo poeta ha poi trasfigurato nei suoi scritti e, in particolare, in quella che ancora oggi a distanza di Settecento anni dalla morte del suo autore è considerata un’opera insuperabile: la Commedia.

Trellini allaccia passato e presente in un percorso fatto di mappe, accurate ricostruzioni storiche, conseguenze dei cambiamenti climatici, scoperte scientifiche, rivoluzioni economiche, faide familiari, cambiamenti culturali; restituendoci il contesto in cui si sono mosse alcune delle figure storiche rese immortali dalla Commedia come Beatrice, Paolo e Francesca, il conte Ugolino, Cavalcanti, facendoci vivere con gli occhi di Dante le vite degli altri.

La presentazione rientra nell’evento “L’Italia che celebra Dante. Viaggio sulle tracce del genio” organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Magione con appuntamenti online fino al 21 maggio in occasione delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte del Sommo poeta.

NOTE SU PIERO TRELLINI
Ha scritto per La Stampa, Il Messaggero, Il Manifesto, Il Tempo, Il Secolo XIX, Liberazione, Film Tv e altri. Ha diretto tutti i canali di Leonardo, i network di Isayblog, il portale della Federcalcio e altre testate.
Ha guidato l’osservatorio permanente di editoria navigabile ed è stato presidente degli editori digitali. Ha lavorato per la comunicazione di Sky, Poste Italiane, Engineering, Sogei, Ministero delle Finanze, Istituto Italiano di Medicina Sociale, Digitalia, Figc, Edindustria e altri. Ha creato una società di contenuti, un service editoriale, tre case editrici e un paio di network.

Nel secolo scorso ha inventato il nome “Unico” (per il modello 740), ha pubblicato un lacunosissimo dizionario dei film e ha lavorato come investigatore privato per Tom Ponzi.
Ha visto molto da vicino Muhammad Ali, gli orsi polari, l’Everest e i tori di Pamplona. Da giovane ha cercato l’oro in Lapponia, più avanti ha attraversato la Groenlandia in kayak. Poi ha trovato una famiglia, una società, un terrazzo, un orto e un cane. Scrive su Il Post.

giovedì 6 maggio 2021

APERTE LE ISCRIZIONI ALL’ASILO NIDO COMUNALE PAPERINO

Le domande dovranno essere presentate entro il 9 giugno 2021

Sono aperte le iscrizioni all’asilo nido comunale Paperino di Magione per l’anno 2021/2022.

Le domande dovranno essere presentate entro il 9 giugno
2021 tramite Pec all’indirizzo comune.magione@postacert.umbria.it; con consegna a mano all'ufficio protocollo in piazza Carpine, 16 - Magione, nei giorni di lunedì mercoledì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00; tramite raccomandata a/r, indirizzata al comune di Magione, Area socio-educativa piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine 16 06063 Magione.

I genitori dei bambini già frequentanti (anno educativo 2020/2021), titolari di diritto di priorità, dovranno presentare nuovamente la domanda, come sopra indicato.
Per informazioni: Maria Luisa Petrelli 075/8477069; Cira Ruggiero 075/8477073; Giuseppina Marcantoni 075/8477047.

Bando e modulistica: https://bit.ly/3uqXAh0

mercoledì 5 maggio 2021

SPORT – RIPRENDE L’ATTIVITÀ L’APD MAGIONE RUGBY

La riapertura porta anche un incremento di iscrizioni

 Finalmente si torna a giocare, ad allenarsi e per uno sport come il rugby è stata una attesa fin troppo lunga. A Magione L’APD Rugby richiama tutti i suoi iscritti, e la risposta è stata immediata e massiccia, tanto che il tecnico Gianluca Mencaroni può vantare addirittura nuove iscrizioni, segno di una fiducia e una voglia di sport che cresce dopo le ristrettezze imposte dalla pandemia.

"L'attività è ufficialmente partita in questi giorni e lo ha fatto nel migliore dei modi" spiega soddisfatto il responsabile Minirugby Gianluca Mencaroni. "Sapevamo che i ragazzi aspettavano da tempo questo momento, ma non immaginavamo una risposta così immediata ed entusiasta. E di sicuro non ci aspettavamo un incremento delle iscrizioni! Di tutto questo dobbiamo ringraziare gli allenatori, capaci e coinvolgenti che sanno come far divertire i ragazzi, le famiglie sempre collaborative e propositive, e soprattutto i nostri ragazzi grazie ai quali APD Magione Rugby è ormai una realtà nota nel territorio del Trasimeno".

venerdì 30 aprile 2021

CELEBRAZIONI DANTE. QUANDO LA “COMMEDIA” SI FA ARTE

Cecco Bonanotte al lavoro
Presentazione delle opere uniche, tra cui quella dell’artista di fama mondiale Cecco Bonanotte, stampate da Arte Libro unaluna’ di Gubbio.

 L’esemplare unico al mondo della Divina commedia realizzata da Cecco Bonanotte, artista di fama internazionale che vive prevalentemente in Giappone e stampata da Arte Libro unaluna conservata nella Biblioteca Sperelliana di Gubbio, è il protagonista dell’incontro di venerdì 30 aprile, ore 18.30, nell’ambito dell’iniziativa L’Italia che celebra Dante. Viaggio sulle tracce del genio organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune di Magione.


La diretta potrà essere seguita sulle pagine Facebook Magione cultura e Comunicareleditoria  e sul canale Youtube Magione stampa.

 

La preziosa edizione stampata su carta di cotone su nove fogli di un metro per un metro con interventi fatti con matite, lacche, grafie, bulino sarà raccontata da Anna Buoninsegni moglie di Alessandro Sartori fondatore della casa editrice Arte Libro unaluna.

A lei è passata la responsabilità delle nuove produzioni dopo la scomparsa dell’editore avvenuta nel febbraio 2013. Anna Buoninsegni è anche presidentessa dell’associazione “Arte del libro”.

 

Accanto all’opera pittorica, Bonanotte, che in Italia ha creato anche il Portale in bronzo dell’uscita dei Musei Vaticani, ha realizzato tre fusioni, sempre in bronzo, antiporta delle tre Cantiche. L’opera è inserita in teche di legno intarsiato realizzato dagli ebanisti Minelli in Gubbio.

 

Per iniziativa della stessa casa editrice è stata anche realizzata una Divina Commedia scritta a mano in nove mesi dall’amanuense Anuska Ciampicali che comprende 14.233 endecasillabi, con 100 “capolettera” anch’essi realizzati a mano, uno per canto, frontespizi e colophon ornati con fregi oro, argento e rame. 

E, infine, una preziosa edizione stampata a tiratura limitata su carta di cotone con composizione a caratteri mobili Monotype e stampa a torchio pianocilindrico.

 




Le iniziative proseguono alle ore 20 con la lettura dell’attore Gianfranco Zampetti di brani tratto da L’inferno di Dante arcontato ta i perugini di Ennio Cricco, edizioni Guerra. Interverrà il presidente della Proloco di Magione, Andrea J. Biagini con altri rappresentanti dell’associazione cui si deve la pubblicazione del libro.








Per seguire la diretta dell'incontro di Anna Buoninsegni

facebook

https://bit.ly/3e5DLWQ

https://bit.ly/3t5iXCU

YouTube

https://www.youtube.com/watch?v=3eQ2FixYiC8


Per seguire la lettura dell'Inferno di Dante in dialetto perugino

https://bit.ly/32ZprJ5

https://bit.ly/3gPTfzL

YouTube

https://www.youtube.com/watch?v=bvXGaTiHCqM


25 APRILE MAGIONE. ISTITUZIONI E ASSOCIAZIONI CELEBRANO LA FESTA DELLA LIBERAZIONE

#Resistenzatralerighe con la lettura fatta dai rappresentanti delle associazioni di volontariato comunali del testo della Costituzione italiana


 #Resistenzatralerighe, la lettura in comune fatta dai rappresentanti delle associazioni di volontariato comunali del testo della Costituzione italiana per ribadire i valori per cui hanno combattuto e perso la vita gli uomini e le donne della Resistenza contro il nazi-fascismo, ha rappresentato uno dei momenti più intensi del programma delle iniziative promosse dal Comune di Magione in occasione del 25 aprile, Festa di liberazione dal nazi-fascismo.

Un racconto corale a cui hanno aderito: Lorenzo Rondini, Aido; Roberto Taborchi, Avis; Andrea Baldassarri, Ilaria Trampolini e Andreina Panico per Arci-Soms; Luigi Bufoli, Lucia Ballerini e Francesco Rubeca per Associazione turistica proloco Magione; Gianni Dentini per Cisa-Unitre; Tatiana Bocciolini, Lorenzo Arrotini, Giulio Locchi e Camilla Pagliai per la Misericordia.

L’iniziativa è stata preceduta dalla cerimonia istituzionale con deposizione della corona di alloro fatta dal sindaco Giacomo Chiodini alla presenza delle Forze dell’ordine, Polizia comunale e Carabinieri, al Monumento ai caduti.

Il programma della giornata si è chiuso con la presentazione di due libri legati al periodo storico: il romanzo storico 36 (Trentasei) di Luca Gatti, Bertoni editore, in cui l’autore ripercorre gli avvenimenti che portarono alla fascistizzazione dell’Umbria; e il romanzo per ragazzi R.Ribelli Resistenza e Rock 'N' Roll di Marco Ponti e Christian Hill, Feltrinelli editore.
“Anche quest’anno, purtroppo, – commenta l’assessore alla cultura Vanni Ruggeri l’Italia intera è costretta a osservare da lontano la Festa della Liberazione ma la distanza fisica non è distanza dai valori che essa rappresenta: un momento di autentica consapevolezza civile e di rinnovata adesione democratica, per tutti. Non si tratta di celebrare un anniversario, ma di tenere viva la storia, respingendo con forza vulgate retoriche, formule autoassolutorie e comodi luoghi comuni, forse più insidiosi ancora di rimozioni, desistenze o amnesie, e promuovendo partecipazione e conoscenza in forme nuove e non episodiche.
Per questo anche quest’anno, seppur a distanza, siamo tornati a dare corpo e voce alle parole della Costituzione che acquistano una forza simbolica ancora più forte lette dalla voce di persone impegnate ogni giorno tra la gente. Attraverso il prisma della letteratura speriamo di aver inoltre fornito strumenti di riflessione critica e antidoti all’indifferenza, oggi quanto mai necessari affinché quell’esperienza di quasi ottant’anni fa difficile, fragile, coraggiosa resti, nonostante tutto, la pietra d’inciampo su cui costruire giorno dopo giorno una cittadinanza capace di non smarrirsi nelle sfide del nostro tempo”.


LINK PER DIRETTE:

Cerimonia omaggio Monumento ai caduti 

#Resistenzatralerighe le associazioni leggono la Costituzione

Presentazione Ribelli Resistenze e Rock N Roll

Presentazione 36 (Trentasei) di Luca Gatti