mercoledì 24 novembre 2021

PER LA FESTA DELL’ALBERO A MAGIONE SI SEMINA LEGALITÀ

La giornata organizzata da Comune, Istituto Omnicomprensivo e Forze dell’ordine

 Salvaguardia dell’ambiente e legalità i due principi che hanno ispirato le iniziative di Magione per la Festa nazionale dell’albero a cui hanno preso parte insegnanti e studenti dell’Istituto Omnicomprensivo, Il sindaco Giacomo Chiodini, l’assessore all’ambiente del Comune, Silvia Burzigotti, i Carabinieri della forestale e don Stefano Orsini che ha benedetto l’iniziativa.

Oltre a piantare alberi nel giardino antistante l’edificio scolastico in piazza Simoncini, alunni e alunne hanno realizzato delle sagome a forma di albero con scritte delle frasi sul tema della legalità.

“In questa giornata – spiega l’assessore Burzigotti – il principio ispiratore è passare alle nuove generazioni i valori legati alla salvaguardia dell’ambiente iniziando anche dagli spazi di vita quotidiana, come i giardini pubblici, promuovendone la riqualificazione e la cura.
Ma l'albero, con le sue radici, è anche un simbolo di vita. Per questo la giornata non ha solo assunto il significato di attenzione all'ambiente ma anche di testimonianza alla lotta contro la mafia anche perché, spesso, dietro la distruzione dell’ambiente ci sono comportamenti illegali. Nel ricordo del giudice Giovanni Falcone, si è voluto interpretare l’albero anche come simbolo di giustizia e diffusione della cultura della legalità e memoria delle vittime della mafia. Ringrazio il dirigente scolastico e tutto il corpo docente, in particolare le professoresse Clelia Fratini e Sabrina Corsi, i ragazzi e le ragazze per l'attenzione posta alla giornata e al tema.” ”





martedì 23 novembre 2021

25 NOVEMBRE. COMUNE, ASSOCIAZIONI E SCUOLA INAUGURANO 4 PANCHINE ROSSE

Coinvolti Magione capoluogo, Casenuove, Sant’Arcangelo e San Feliciano. 25 pomeriggio spettacolo “L’amore è un’altra cosa”.


Quattro panchine rosse dislocate nel capoluogo e in varie frazioni del comune di Magione verranno inaugurate in occasione delle iniziative per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne organizzate dall’assessorato alle politiche sociali e pari opportunità del Comune di Magione dal 25 al 28 novembre.

Giovedì 25 novembre, alle ore 10.30 verrà inaugurata la panchina rossa collocata nei giardini del capoluogo. Interverranno rappresentati del Centro per le pari opportunità della Regione Umbria, Comune di Magione, Centro antiviolenza, Progetto Donna e Istituto Omnicomprensivo. Le iniziative proseguiranno nel pomeriggio alle 17.30, Officina teatrale La Piazzetta, con lo spettacolo di letture e musiche “L’amore è un’altra cosa” realizzato dal Circolo lettori ad alta voce Magione e Compagnia teatrale magionese.

Le iniziative proseguono il 28 novembre con le inaugurazioni delle panchine di Casenuove, in collaborazione con la proloco 5 Mulini; di Sant’Arcangelo e di San Feliciano dove con la collaborazione dell’associazione culturale La Strada e della locale proloco verranno fatte letture sul tema.

All’iniziativa aderiscono le attività commerciali del territorio comunale che esporranno scarpe rosse, simbolo del contrasto alla violenza, in vetrina.

Domenica 28, dopo la partenza prevista per le 11 da Perugia, le motocicliste dell’Associazione Moto Turismo Umbria e il gruppo Centaure on the road verranno ricevute alle 12 dall’Assessore al commercio, ambiente e attività produttive del Comune di Magione, Silvia Burzigotti, nella piazza antistante il Comune di Magione.

ALFREDO PELLICCIA NUOVO PRESIDENTE DELLA PROLOCO DI SAN FELICIANO

Alfredo_Pelliccia_Matteo_Agabitini
Rinnovato il consiglio dell’associazione. Matteo Agabitini, presidente uscente, lascia dopo sette anni confermandosi nel ruolo di consigliere.


Rinnovo del consiglio per la proloco di San Feliciano che vede Matteo Agabitini lasciare il ruolo di presidente ad Alfredo Pelliccia restando nel consiglio direttivo come consigliere. Alfredo Pelliccia, cresciuto nell’associazionismo e nell’ambiente della proloco, è stato consigliere nelle passate legislature.
Ringraziamenti per il lavoro del presidente uscente sono stati espressi da tutta l’assemblea dei soci riunitasi per le votazioni nei locali del Circolo canottieri.
“Agabitini è stato presidente per sette anni – fanno sapere –. Poco più che ventenne è entrato a far parte dell’associazione, crescendola e crescendo con essa, anche grazie al supporto di collaboratori, allora più esperti, come Marco Menconi e Raspati Daniele. Questi ultimi, colonne portanti che per anni, si sono adoperati per il paese e per l’organizzazione di eventi di vario genere, non avendo ripresentato la candidatura, lasciano il Consiglio, ma continueranno ad apportare il loro valido e fattivo contributo.”

Eterogeneo il nuovo gruppo di lavoro in cui a consiglieri di comprovata esperienza, come Borio Giovanni, si affiancano alcuni giovanissimi e una rilevante quota rosa.

Dopo due anni di forzata inattività il gruppo, con rinnovato entusiasmo, intende dare un impulso di ripresa, socialità e collaborazione con la cittadinanza e le associazioni tutte.

A tal proposito si sta lavorando a iniziative e progetti. Tra i primi appuntamenti, per il mese di novembre, l’impegno sarà rivolto a un evento di sensibilizzazione in linea con la “Giornata contro la violenza sulle donne e la lotta per le pari opportunità”, in collaborazione con l’associazione paesana di giovanissimi “La strada” e il CAV di Magione. Il mese di dicembre vedrà protagoniste le manifestazioni legate al Natale, che già gli anni passati hanno caratterizzato il periodo.

Infine un gruppo di lavoro composto da membri della Proloco e non, sta lavorando, già dal 2020, alla stesura di un libro che racconta la storia di San Feliciano, attraverso il suo sviluppo storico, architettonico, strutturale, sociale e culturale. Il progetto verrà presentato a breve alla comunità di San Feliciano per mettere al corrente dei lavori tutti i compaesani, mentre il libro vedrà la pubblicazione nel 2022.

Il nuovo consiglio direttivo è così composto:
Alfredo Pelliccia, presidente; Laura Rosa e Cristiano Vaselli, vicepresidenti. Consiglieri: Matteo Agabitini, Nicola Berioli, Angelo Borio, Fabiola Marchesi, Claudio Marinelli (iunior), Lorenzo Marinelli, Stefania Stefanoni

Probi viri, revisori dei conti, tesoriere: Tullia Mancinelli, Sauro Lillini, Lucio Gasperi, Emanuele Menegaldo, Claudio Marinelli (senior), Aldo Picciafuoco.

CONSULTORIO. UNA RISORSA FONDAMENTALE PER TUTTO IL TRASIMENO

Assessore_Eleonora_Maghini
Assessore Maghini neo-mamma: “Ho potuto verificarne di persona la qualità del servizio e la competenza del personale”. Non più rimandabile l’ampliamento degli spazi del distretto 


“Il Consultorio del Centro di salute di Magione è un servizio di eccellenza di cui essere orgogliosi e che dobbiamo tutelare e incrementare”. Ad affermarlo l’assessore alle politiche sociali del Comune di Magione Eleonora Maghini che lo ha, nell’ultimo anno, testato personalmente avendolo frequentato durante tutta la fase di gestazione fino alla nascita e, ora, nelle fasi di allattamento della bambina.
Il consultorio accompagna la futura madre dall’inizio della gravidanza fino alla nascita.
La segue poi nell’allattamento e svezzamento del bambino coinvolgendo tutti i componenti della famiglia con corsi specifici. Un aiuto anche al puerperio in generale.

Ecografo_consultorio_Magione
Offre inoltre un sostegno emotivo fondamentale per la donna che esce dall’ospedale dopo due soli giorni dal parto e si ritrova a gestire da sola una nuova vita. Viene seguito quindi non solo il bambino ma anche la mamma nel puerperio in generale A questo si aggiungono corsi di massaggi neonatali e la riabilitazione del pavimento pelvico in puerperio.
“Naturalmente – spiega – conoscevo l’esistenza del servizio di accompagnamento alla maternità per motivi istituzionali ma l’esperienza diretta mi ha permesso di valutarne la qualità sia dal punto di vista della strumentazione che della preparazione del personale.
Ci tengo a precisare che del consultorio usufruiscono non solo donne residenti nei comuni del Trasimeno. Durante la mia frequentazione ne ho incontrate provenienti anche da altri territori. Future madri che, come me, hanno trovato qui strumenti di ultima generazione come l’ecografo 3D, ottenuto con grandi battaglie, e ostetriche di grande professionalità. Anna, Mara, Sara e Maria Cristina seguono le gravidanze a basso rischio sul modello di altre regioni italiane dove sono proprio le ostetriche a controllare il percorso di nascita.”

Un percorso che coinvolge tutte le figure che saranno coinvolte nelle fasi pre e post parto con corsi di accompagnamento alla nascita rivolto sia alla coppia che alla famiglia dei neo genitori.

“Nel mio caso – fa sapere – abbiamo seguito il corso in modalità on Line per l’emergenza Covid in cui ci sono state fornite informazioni sulla gravidanza e sulla nascita. Corsi che torneranno in presenza superata l’emergenza ma averli fatti anche in questa situazione testimoniano l’attenzione e la disponibilità del personale.”

“Per l’importanza del servizio – conclude l’assessore Maghini –, che ricordo è completamente gratuito, è però indispensabile che venga aumentato il personale. Si riscontra purtroppo una grossa carenza nella figura del ginecologo, ad oggi limitata a sole 20 ore per tutto il Trasimeno. Carenza che porta a liste di attese lunghissime per le visite. Così come è necessario l’ampliamento degli spazi a disposizione per il quale diventa fondamentale il previsto spostamento di alcuni servizi nell’ultimo piano dell’edificio messo a disposizione dall’amministrazione di Magione in comodato d’uso gratuito. Passaggio ormai non più rimandabile per garantire quegli ambienti idonei che tutto il territorio lacustre ormai si aspetta.”

lunedì 22 novembre 2021

IL MOVIMENTO FEMMINILE SOCIALISTA TRA 800 E 900 NEL LIBRO DI FIORENZA TARICONE

Binaretti_Taricone_Canali
Presentato dall’autrice in occasione delle iniziative per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Prossimi appuntamenti il 25 e 28 novembre


Presentato il libro "Donne socialiste fra Ottocento e Novecento", Franco Angeli editore, scritto da Fiorenza Taricone, Università di Cassino e Lazio meridionale, nell'ambito delle iniziative per il 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, organizzate dal Comune di Magione e dal Centro antiviolenza (Cav) di Magione.
L'autrice ne ha parlato con Patrizia Canali, che ha coordinato l'incontro, e con Marcella Binaretti, responsabile del Cav.

Erano presenti Simona Meloni, capogruppo Pd Consiglio regionale dell'Umbria, Giacomo Chiodini, sindaco di Magione e gli assessori Silvia Burzigotti e Vanni Ruggeri.

Letture di Patrizia Ciminati, Circolo lettori ad alta voce (LaAV) di Magione. Prossimi appuntamenti il 25 e 28 novembre

Il libro mette in luce la realtà del movimento femminile socialista in Italia che già dalla fine dell’Ottocento è stata vivace e anche originale nelle sue esplicazioni, ma sostanzialmente poco conosciuta.

Dirigenti, segretarie di Camere del Lavoro, sindacaliste, presidenti di cooperative o associazioni, pur non avendo diritto di voto, incitavano alla partecipazione e alla lotta, costruendo legami concreti con esponenti europei e internazionali. Il volume cerca di restituire quanto più possibile voce a queste protagoniste del socialismo delle origini, presentando le tematiche esposte nei loro scritti.

Le donne, a volte in età talmente precoce da essere in realtà adolescenti e giovani ragazze, hanno anticipato molti temi del neo femminismo degli anni Settanta del Novecento; fra queste la cosiddetta “doppia militanza”. Alle donne che diffondevano il “verbo socialista” fra lavoratrici diffidenti e spesso diffidate dall’interessarsi di politica spetta quanto meno la primogenitura della propaganda e dell’organizzazione politica sistematica, che in taluni casi diventa una professione.

Dirigenti, segretarie di Camere del Lavoro, sindacaliste a tempo pieno, presidenti di cooperative o associazioni, pur non avendo diritto di voto, incitavano alla partecipazione e alla lotta, costruendo legami concreti con esponenti europei e internazionali e sprovincializzando la cultura politica italiana. In ogni capitolo di questo volume sono presenti alcuni dei loro scritti, da quelli più ufficiali a quelli più privati.




mercoledì 17 novembre 2021

BIBLIOTECHE IN VIAGGIO LETTURA E SCRITTURA CREATIVA A MAGIONE

Partono questa settimana i laboratori tenuti da Alessandra Comparozzi e Anna Maria Farabbi


Proseguono con due appuntamenti legati alla creatività gli incontri in programma nella Biblioteca comunale Vittoria Aganoor Pompilj nell’ambito del progetto regionale “Biblioteche in viaggio” che vede una programmazione collegiale tra le biblioteche dei Comuni di Corciano, Panicale e Piegaro.

“Viaggio alla scoperta… di se stessi e degli altri. Pratiche di lettura e scrittura creativa” è il titolo dei due laboratori che iniziano oggi alle 17 con il corso di lettura creativa tenuto da Alessandra Comparozzi, presidente dell’Associazione Culturale BiRBA – Biblioteca dei ragazzi e dei Bambini di Assisi. Un secondo incontro sulla lettura creativa si terrà il 6 dicembre, alle 17, con Vanessa Candela, psicologa e Benedetta D’Autilia, ricercatrice dell’Università di Perugia nel progetto “Leggere: Forte!”.

Tre appuntamenti per il corso di scrittura creativa tenuto dalla poetessa narratrice e saggista, Anna Maria Farabbi (nella foto) di cui il primo giovedì 18 novembre, ore 17. Prossimi appuntamenti il 25 novembre e il 2 dicembre con lo stesso orario.

Per i più piccoli Veronica Lazzeri sarà in biblioteca sabato 27 novembre, ore 10.30, nel programma di “Viaggi, storie e fantasia. Laboratori creativi per bambini avventurosi” con l’iniziativa: Ci presentiamo! Giochi e attività per conoscere i nostri compagni di viaggio.

Gli appuntamenti proseguono nel mese di dicembre con presentazioni di libri e laboratori per bambini.

domenica 14 novembre 2021

OLIVAGANDO UN SUCCESSO LA PRIMA GIORNATA

Premiazione_Emanuele_Rubeca
Tutti i premiati del concorso fotografico ‘Le Dolci Colline" e del concorso oleario ‘La Dolce Goccia" organizzati dall'assessorato alle attività produttive in collaborazione con AssoProl

Emanuele Rubeca è il vincitore della quinta edizione del concorso fotografico ‘Le Dolci Colline’, seguito al secondo posto da Anna Viola Brusco fra i tredici partecipanti della competizione incentrata sulla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, in particolare di quello olivicolo del Trasimeno.

Nella settima edizione del concorso oleario ‘La Dolce Goccia’, invece, tra i 24 oli extravergine di oliva del territorio in gara, per la sezione olio etichettato della stagione 2021 si è classificata prima la Società agricola Poggio del Pero e seconda
Premiazione_Anna_Viola_Brusco
l’Azienda agricola Baldeschi Matteo, mentre per la sezione olio non etichettato il primo posto è andato a Andrea Gilardi e il secondo a Paolo Guelfi. Le premiazioni si sono svolte sabato 13 novembre a Magione, al castello dei cavalieri di Malta, nell’ambito della due giorni di Olivagando in programma ancora fino a domenica 14 novembre.

La manifestazione promossa dall’assessorato alle attività produttive del Comune di Magione, assessore Silvia Burzigotti, e inserita nel cartellone di Frantoi aperti è, infatti, oggi la più importante rassegna del Trasimeno dedicata all’olio nuovo e si caratterizza non solo per il ricco programma di degustazioni e visite ai frantoi, ma anche per tutta una serie di iniziative collaterali e approfondimenti.


Premiazione_vincitori_La_Dolce_Goccia
“Siamo partiti – ha commentato l’assessore comunale alle attività produttive Silvia Burzigotti con le visite nei frantoi per i bambini della scuola dell’infanzia, c’è stata un’ottima partecipazione e siamo molto contenti perché era la prima esperienza di questo tipo".

GIORNATA INAUGURALE

Sempre nella giornata inaugurale al castello si è tenuto un convegno a tema a cui sono intervenuti l’assessore regionale alle politiche agricole e agroalimentari Roberto Morroni, la capo panel di Assoprol Umbria Angela Canale, il presidente di Anci Umbria Michele Toniaccini, Matteo Baldeschi dell’azienda agraria Baldeschi e l’oste Giorgio Barchiesi, più noto con lo pseudonimo di Giorgione, che a margine si è anche esibito in uno showcooking in cui il protagonista principale è stato ovviamente l’olio extravergine di oliva.

La manifestazione prosegue domenica 14 novembre 
“con degli appuntamenti – ha aggiunto l’assessore Burzigotti – che occuperanno tutto il capoluogo: nel centro storico ci saranno delle degustazioni, poi una serie di attività, laboratori, mostre d’arte, artisti di strada che terranno compagnia, mentre i commercianti saranno attivi con le loro attività. Solitamente negli anni passati veniva organizzato un percorso enogastronomico all’interno del centro storico grazie all’importante contributo dell’associazione delle Proloco. Quest’anno, per la situazione particolare che viviamo, abbiamo deciso di mantenere un profilo basso e di andare a valorizzare le attività commerciali del nostro capoluogo, questo per promuovere i loro sacrifici durante un anno che è stato particolarmente difficoltoso”.
APPUNTAMENTI DOMENICA
Domenica, quindi, Olivagando propone in prima mattinata passeggiate a cavallo e trekking tra gli olivi, mentre tutta la giornata sono in programma visite e degustazioni gratuite ai frantoi Azienda agricola Poetia, CM Centumbrie, Fattoria Luca Palombaro e Faliero Mancianti. Alla sala cinema Carpine, in piazza Matteotti, saranno ancora esposte opere di artisti locali. 
Le opere saranno realizzate in collaborazione con Becoming X - Art and Sound Collective, collettivo che raccoglie artisti, disegnatori, fumettisti, designer e musicisti.

Con Olicioccolando, nelle attività commerciali e di ristorazione del centro storico, viale Umbria e zone limitrofe, per ogni acquisto si potrà pescare un cioccolatino della fortuna con il quale si potrebbe vincere un premio nello stesso negozio o in una delle tante attività che hanno aderito all’iniziativa, identificabili tramite apposito volantino collocato all’ingresso.

Sei le degustazioni che si possono fare con il percorso Degustatu, dalle 17 alle 20.
Il percorso parte da viale Umbria con un aperitivo al Copper 23 per poi proseguire con un assaggio di Spaghetti olio acciughe e pangrattato al ristorante La cantinaccia in via XX Settembre nel centro storico da cui si può proseguire verso La Cucineria del Frontone, via Garibaldi, per degustare una focaccia all’olio ripiena da accompagnare con un buon bicchiere di vino offerto dal BDM, ex- Arthur Rimbaud cafè in corso Marchesi. Per chiudere sempre in via XX Settembre biscotti all’olio al Bistrò 1970 e gelato all’olio nella gelateria Sottozero in corso Marchesi.

venerdì 12 novembre 2021

OLIVAGANDO. DOLCI SORPRESE E DEGUSTAZIONI NELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI DI MAGIONE

Degustatu e Olicioccolando sono nel programma di Olivagando organizzata dall’assessorato alle attività produttive in collaborazione con commercianti e pubblici esercizi

Dolci sorprese con l’iniziativa Olicioccolando e un percorso di degustazioni nel programma di Olivagando organizzato dall’assessorato alle attività produttive del Comune di Magione.

Per tutto il periodo di Olivagando con Olicioccolando in ben 39 attività commerciali, pubblici esercizi e di ristorazione del centro storico, viale Umbria e zone limitrofe, per ogni acquisto si potrà pescare un cioccolatino della fortuna con il quale si potrebbe vincere un premio da poter ritirare nello stesso negozio o in una delle tante attività che hanno aderito all’iniziativa. Le attività aderenti all’iniziativa sono identificabili tramite apposito volantino collocato all’ingresso.

Sono invece sei le degustazioni che si possono fare con il percorso Degustatu in programma domenica 14 novembre dalle 17 alle 20. Il percorso parte da viale Umbria con un aperitivo al Copper 23 per poi proseguire con un assaggio di Spaghetti olio acciughe e pangrattato al ristorante La cantinaccia in via XX Settembre nel centro storico da cui si può proseguire verso La Cucineria del Frontone, via Garibaldi, per degustare una focaccia all’olio ripiena da accompagnare con un buon bicchiere di vino offerto dal BDM, ex- Arthur Rimbaud cafè in corso Marchesi. Per chiudere sempre in via XX Settembre biscotti all’olio al Bistrò 1970 e gelato all’olio nella gelateria Sottozero in corso Marchesi. Info e prenotazioni: 3349047739.

“Le attività commerciali – commenta l’assessore Silvia Burzigotti – sono protagoniste di questa edizione di Olivagando. L’unione fa la forza, e credo che iniziative come queste che vedono insieme attività di tutto il capoluogo siano fondamentali per rafforzare questo comparto che, come tanti altri, sta uscendo a fatica da un periodo di crisi”  

CIRCOLO LAAV DI MAGIONE. SI PARTE CON LE LETTURE

fattoria_Luca_Palombaro
Volontarie leggeranno in occasione di iniziative a Perugia, Castiglione del lago e Magione


 Fine settimana di grande impegno per i volontari e le volontarie del Circolo letture ad alta voce di Magione che daranno la loro voce a letture per eventi in programma a Castiglione del lago, Magione e Perugia.

Primo appuntamento oggi venerdì 12 a Perugia dove Alessandra Cardone parteciperà come lettrice all’iniziativa promossa dall’associazione Diabete Onboard in occasione della Giornata Mondiale del Diabete in cui alcuni monumenti della città verranno illuminati di blu. Si tratta della più grande campagna di sensibilizzazione sulla malattia al mondo.
Durante la serata ci sarà un momento di lettura ad alta voce di alcuni racconti scritti da persone con diabete.

Gli appuntamenti proseguono sabato 13 a Monte del lago di Magione, ore 17.30, dove nell’ambito della manifestazione Olivagando l’associazione Laboratorio Magione ha organizzato negli ambienti della Fattoria Luca Palombaro la presentazione del libro “L’altro libro di Elle” scritto da Elisa Zetti, Altromondo editore. A leggere alcuni brani del libro che porterà i presenti nel magico mondo di Elle Matthews la ragazzina di dodici anni protagonista della prima opera letteraria della scrittrice perugina saranno Paola Vignali, Patrizia Ciminati.

Terzo appuntamento a Castiglione del lago, Palazzo della Corgna, ore 18, dove nell’ambito della manifestazione Storia di storie, verrà presentato il carteggio Cronaca di un amore in tempo di guerra che ripercorre le vicende tra il sottotenente Marcello e la studentessa Iolanda. A leggere in questa occasione sarà Luigina Miccio

I lettori del circolo ad alta voce di Magione si incontrano online una volta al mese. Per partecipare basta mandare una email all’indirizzo circololaavmagione@gmail.com. In programma un’iniziativa da realizzare il 25 novembre in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.
(Nella foto fattoria Luca Palombaro)

giovedì 11 novembre 2021

IL MARESCIALLO BIAGINI INCONTRA GLI ANZIANI DEL CISA MAGIONE PER PARLARE DI TRUFFE

Vecchie e nuove truffe a danno degli anziani, e non solo, sono stati i temi dell’incontro promosso dal Centro di iniziativa sociale per anziani (Cisa) Alfiero Bastreghi in collaborazione con Comune, Unitre e Carabinieri di Magione un incontro pubblico sul tema delle azioni di prevenzione e contrasto verso le truffe agli anziani.

Truffe in aumento. Da quelle più comuni: gli abbracci di chi si finge di essere un lontano parente per poi rubare orologio o catenina, ai tentativi di entrare nelle abitazioni facendosi passare per personale di grandi aziende di servizi.

Truffe che si sono fatte sempre più sofisticate e che oggi vendono nell’uso di internet un aumento dei rischi da qui il consiglio di non fornire mai dati sensibili come password di conti correnti online, il rischio è di vedersi prosciugare il conto corrente, e di non rendere noti attraverso i social i propri spostamenti, soprattutto in caso di vacanze.

Maresciallo Roberto_Biagini

A parlarne il maresciallo Roberto Biagini comandante della locale Caserma carabinieri che ha messo in guardia anche nei confronti di operatori che vanno nelle case a proporre contratti esosi per luce o gas o di chi vende beni preziosi a prezzi bassi. “In questi casi – ha spiegato il maresciallo – si tratta o di merce rubata o di falsi.”

Non sono mancate il racconto di esperienze personali tra cui alcune delle truffe più conosciute come quella dello specchietto fino alle più estrose in cui un anziano si è ritrovato a dover pagare alcune casse di frutta che le erano state messe in macchina da una persona che diceva di essere un suo conoscente. In tutti i casi sospetti rimane sempre il consiglio di chiamare il 112.


Sono intervenuti il sindaco Giacomo Chiodini e il, presidente del Cisa Magione Mario Mariuccini


IL GIORNALISTA E FOTOGRAFO FABRIZIO ARDITO PER IL PRIMO APPUNTAMENTO DEL FORMAT META-LIBRI

Venerdì 12, Biblioteca Comunale Vittoria Aganoor, presentazione del libro “111 luoghi dell'Umbria che devi proprio scoprire”


Sarà con il giornalista e fotografo Fabrizio Ardito il primo appuntamento del nuovo format di promozione della lettura “Meta-Libri.Viaggi di carta, luoghi letterari e storie tra le righe” promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Magione in programma venerdì 12 novembre, ore 17, nella sala conferenze della Biblioteca comunale Vittoria Aganoor Pompilj.

Con il suo “111 luoghi dell'Umbria che devi proprio scoprire”, pubblicato con Emon, Arditi che da una ventina d’anni ha iniziato ad amare i grandi cammini e le vie storiche a cui ha dedicato libri e guide, farà conoscere i luoghi più insoliti dell’Umbria come il teatro romano dentro cui si può nuotare o il lago che fece ribollire Ponzio Pilato
“Nella regione più verde d’Italia – spiega –, patria di san Francesco, del buon vivere e del cioccolato, si nascondono scoperte saporite tutte da conoscere. Seguendo senza fretta le tortuose strade secondarie, i sentieri e le ferrovie minori, questi 111 luoghi conquisteranno i vostri sensi e vi sveleranno un’Umbria verde e piena di meraviglia.”
Tra gli ultimi volumi già pubblicati: Le Vie di Francesco e Come sopravvivere al Cammino di Santiago per Ediciclo, Peregrinos e Cammini di Santiago per il Touring Club Italiano e Sul Monte Athos.




UMBRIA DANZA FESTIVAL. LA RASSEGNA ITINERANTE DI DANCE GALLERY ARRIVA A MAGIONE

Venerdì 12 novembre, al Teatro Mengoni di Magione, è la volta di C.R.E.A. Showcase n°2, il risultato del lavoro di training e creazione con un gruppo di 13 studenti/danzatori guidati da Marta Coronado, danzatrice della compagnia Rosas di Anne Teresa De Keersmaeker e del collettivo House of Bertha. Ingresso gratuit
o.

Prenotazione obbligatoria su www.eventbrite.it fino al giorno precedente dello spettacolo.

Prosegue la prima edizione di Umbria Danza Festival, la rassegna di spettacoli multidisciplinari ideata e curata da Dance Gallery. Venerdì 12 novembre, alle 21 al Teatro Mengoni di Magione, è la volta di C.R.E.A. Showcase n°2, il secondo modulo del progetto di formazione C.R.E.A. Choreography, Research, Empowerment, Audiences (cantiere coreografico per giovani danzatori contemporanei).

Al Teatro di Magione sarà presentato il risultato del lavoro di training e creazione con un gruppo di 13 studenti/danzatori guidati da Marta Coronado, danzatrice della compagnia Rosas di Anne Teresa De Keersmaeker e del collettivo House of Bertha.

Sempre al Teatro Mengoni ma il 10 dicembre, la rassegna ospiterà C.R.E.A. Showcase n°3 con la creazione realizzata da Sita Ostheimer, tra le più apprezzate e richieste docenti e coreografe europee per la sua lunga esperienza in seno alla compagnia di Hofesh Shecther.

Iniziato nel mese di ottobre 2021, il progetto formativo C.R.E.A. – cantiere coreografico pensato per giovani danzatori contemporanei tra i 18 e i 30 anni – proseguirà fino a marzo 2022. Sei mesi in tutto, una settimana di lavoro al mese, per un totale di 180 ore di formazione e 50 ore di project work, guidate da riconosciuti e prestigiosi artisti internazionali: German Jauregui/compagnia Ultima Vez di WimVandekeybus; Marta Coronado/compagnia Rosas di Anne Teresa De Keersmaeker e collettivo House of Bertha; Sita Ostheimer/compagnia Sita Ostheimer; Nico Monaco/compagnia olandese Emio Greco/PC e Akram Khan; Stefano Mazzotta/compagnia Zerogrammi; Carolyn Carlson. Al termine di ogni modulo di lavoro si presenteranno a diversi pubblici della regione in una restituzione scenica del percorso realizzato.

Con 8 spettacoli per 13 repliche, da ottobre 2021 a settembre 2022 e in 7 diversi comuni dell'Umbria – Arrone, Cascia, Corciano, Foligno, Magione, Montone e Perugia –, l'Umbria Danza festival vuole avvicinare il pubblico ai linguaggi del contemporaneo grazie a una proposta di appuntamenti di elevata qualità artistica e tecnica.

INGRESSO GRATUITO
Prenotazione obbligatoria su www.eventbrite.it fino al giorno precedente dello spettacolo.
INFO: 3382345901 / info@dancegallery.it
www.dancegallery.it




mercoledì 10 novembre 2021

AL VIA IL PROGETTO “BIBLIOTECHE IN VIAGGIO” PRATICHE DI LETTURA, INCONTRI CON AUTORI E LABORATORI PER VIAGGIARE ALLA SCOPERTA DI SÉ E DEL MONDO

Il viaggio è inoltre tema letterario per eccellenza: che si pensi al viaggio dell’eroe o al grande “scaffale” dei libri e della letteratura di viaggio; il percorso che sta iniziando può essere utile considerando sia l’esperienza del viaggio per il mondo, sia il grande viaggio dell’esistenza, con le scelte e le tappe che esso ci riserva, un viaggio nel quale i libri sono compagni d’eccezione. Grazie ai libri si viaggia con i sogni, si scoprono terre lontane, si svolge un percorso di crescita e di formazione personale.
L’esperienza del viaggio è anche alla base del progetto di valorizzazione museale “Grand Tour Trasimeno”, realizzato dai Comuni proponenti insieme agli altri comuni del comprensorio del Trasimeno, grazie ai fondi regionali della L.R. 24/2003-anno 2020 e anno 2021 per la versione 2.0, ora in corso di realizzazione.

“La collaborazione tra Enti è uno dei grandi pilastri su cui ci siamo concentrati in questi anni – sottolinea l’Assessore del Comune di Corciano Sara Motti – ed è stato davvero entusiasmante costruire insieme il percorso che ha portato alla nascita di Biblioteche in Viaggio, che si preannuncia uno strumento speciale per far sognare i nostri utenti”.
“Un'iniziativa importante - ribadisce l'assessore alla cultura al Comune di Magione Vanni Ruggeri - che intende prima di tutto cementare un modello virtuoso di co-progettazione di percorsi e contenuti culturali in rete fra i territori, chiamati a pensare azioni comuni in grado di mobilitare proficuamente tutti i protagonisti del "Patto locale per la lettura": amministrazioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, istituzioni scolastiche, professionisti del mondo del libro, associazioni culturali e di volontariato, e ovviamente autori e lettori. Le diverse azioni previste dal progetto "Biblioteche in viaggio" – prosegue - letture animate per bambini, laboratori di scrittura creativa, incontri con gli autori - si integrano inoltre con gli altri interventi già in programma, come la settimana nazionale Nati per Leggere o il nuovo format tematico "Meta-libri", assicurando la composizione di un ampio palinsesto di proposte e di attività, capace di coinvolgere luoghi della cultura diversi dalle biblioteche, in una prospettiva di sempre maggior integrazione di contenuti e circuitazione dell'offerta culturale”.
Per Anna Buso, assessore alla cultura Comune di Panicale “il progetto ha come valore aggiunto ed importante la collaborazione fra 3 Comuni e la creazione di una piccola meravigliosa rete culturale, che ha permesso di concepire e programmare un ricchissimo cartellone di eventi, grazie al fondamentale sostegno economico della Regione Umbria; il tutto è stato reso possibile grazie all’impegno e al lavoro di tante persone coinvolte: gli uffici cultura dei Comuni, le tre biblioteche, i professionisti, gli attori, gli autori che fanno parte del progetto. La cosa che mi preme sottolineare è il viaggio della cultura e in questo caso delle Biblioteche anche all’interno delle scuole, tramite il lavoro che farà Michele Volpi con i bambini delle materne, con le sue affascinanti letture ad alta voce, che saranno di stimolo per quella fascia di età inserita in NPL; Sabato 20 novembre – Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza– avremo come ospite l’autrice Marina Girardi che presenterà due libri destinati appunto al pubblico dei bambini e delle loro famiglie. Questo appuntamento ci darà l’occasione anche per sottolineare il tema portante della settimana di NPL ovvero l’inclusività, le storie per tutte le bambine e i bambini, la lettura come strumento per contrastare le povertà. L’anno scorso e quest’anno abbiamo avuto la possibilità di accedere alle risorse ministeriali per l’acquisto di patrimonio librario e perciò ci siamo focalizzati sui BES e sui libri inclusivi (inbook) e con comunicazione aumentativa."

Infatti, ​"​B​iblioteche in viaggio​” oltre agli spazi consueti della Biblioteca prevede incontri nei musei e nelle scuole dei territori interessati. Le attività proposte formano un ricco programma di iniziative culturali: incontri di lettura per bambini, laboratori didattici creativi per ragazzi , incontri con autori e presentazioni di libri, lettura nei musei ad alta voce per tutti, pratiche di lettura e scrittura per adulti.

martedì 9 novembre 2021

CON OLIVAGANDO MAGIONE DIVENTA LA VETRINA DELL’OLIO DEL TRASIMENO

Sabato 13 e domenica 14 novembre passeggiate, visite ai frantoi, degustazioni e musica. In programma anche lo showcooking dell’oste Giorgione. Premi ai migliori oli dell’anno


 Produzione scarsa a causa delle condizioni climatiche, ma qualità elevata e in crescita grazie alle innovazioni tecnologiche e di processo apportate dai frantoi del territorio. È questa, in sintesi, la fotografia della stagione olearia in corso al Trasimeno di cui la vetrina principale sarà l’evento Olivagando in programma a Magione sabato 13 e domenica 14 novembre. 

La manifestazione, inserita all’interno del cartellone di Frantoi aperti, è stata presentata alla cantina Pucciarella dall’assessore comunale alle attività produttive Silvia Burzigotti e dalla capo panel di Assoprol Umbria Angela Canale che, nell’occasione, ha anche tenuto una degustazione di oli del Trasimeno.
E proprio questi saranno i protagonisti della settima edizione del concorso oleario ‘La dolce goccia’ di cui le premiazioni si terranno nella giornata inaugurale della kermesse, alle 16.30 al castello dei cavalieri di Malta.


Anna Canale
“Il premio – ha commentato Canale – vuole offrire al pubblico una rassegna di oli del territorio, circa venti, per valutare la qualità che quest’anno verrà proposta sui mercati. È stata un’annata difficile, un po’ come tutte le ultime però. Allo stesso tempo, piccole realtà stanno dando vita a oli molto interessanti. Stiamo assistendo a una bellissima rivoluzione all’interno dei frantoi dove la qualità sta crescendo tantissimo e sempre più si sta rivalutando questo territorio”.


Giorgione_Olivagando
La premiazione
sarà seguita da una tavola rotonda a cui interverrà, oltre alla stessa Canale, anche Roberto Morroni, assessore alle politiche agricole e agroalimentari della Regione Umbria, Michele Toniaccini, presidente di Anci Umbria, Matteo Baldeschi dell’azienda agraria Baldeschi e l’oste Giorgio Barchiesi, meglio conosciuto dal grande pubblico televisivo con lo pseudonimo di Giorgione, che al termine dell’incontro si esibirà, con il suo inconfondibile stile, in uno showcooking.
“Ripartiamo – ha dichiarato l’assessore Burzigotti con un format rivisitato rispetto alle precedenti edizioni. Festeggeremo l’olio, l’olivo e i sapori d’autunno attraverso un insieme di attività, laboratori, visite ai frantoi, degustazioni, visite guidate in città, passeggiate tra i colli olivati, anche a cavallo, mostre, spettacoli e concerti. Saranno due giorni dedicati allo stare insieme. Abbiamo tanto desiderato ritrovarci per ricondividere momenti di socialità che ci sono stati preclusi per quasi due anni, e tutte le attività sono state pensate anche con questo obiettivo”.
Nel dettaglio, durante il weekend si potranno visitare i frantoi Faliero Mancianti, Fattoria Luca Palombaro, Azienda agricola Poetia e Cm Centumbrie. Al loro interno sono previste degustazioni e, in alcuni casi, pranzi e musica dal vivo. Da segnalare anche la premiazione della quinta edizione del concorso fotografico ‘Le dolci colline’, sabato 13 novembre alle 15.45 al castello dei cavalieri di Malta. Subito dopo, alle 16, alle 17 e alle 18, all’Ofifcina teatrale la Piazzetta, la compagnia teatrale di Magione si esibirà nello spettacolo ‘Olio e cabaret’.

Chiuderà la giornata il concerto de Le Div4s Italiana Sporanos, alle 21 al teatro Mengoni.


Alla sala cinema Carpine, in piazza Matteotti, nei due pomeriggi sarà visitabile l’esposizione delle opere di artisti locali. Nel pomeriggio di domenica in piazza Don Minzoni si terranno laboratori di cucito e di inglese per bambini. In tutto il centro storico ci saranno varie postazioni dedicate alle degustazioni.

VIDEO PRESENTAZIONE 



TRUFFE AGLI ANZIANI. INCONTRO PROMOSSO DAL CISA MAGIONE

Interverrà il Maresciallo Roberto Biagini comandante della Caserma carabinieri di Magione


Promosso dal Centro di iniziativa sociale per anziani (Cisa) in Alfiero Bastreghi in collaborazione con Comune, Unitre e Carabinieri di Magione un incontro pubblico sul tema delle azioni di prevenzione e contrasto verso le truffe agli anziani.

L’incontro si terrà mercoledì 10 novembre, ore 16.30, nella sala ex-Cinema Carpine di Magione.

Interverranno il sindaco Giacomo Chiodini; Mario Mariuccini, presidente Cisa Magione e il Maresciallo Roberto Biagini comandante della Caserma carabinieri di Magione.

UMBRIA DANZA FESTIVAL. LA RASSEGNA ITINERANTE DI DANCE GALLERY ARRIVA A MAGIONE

Venerdì 12 novembre, al Teatro Mengoni di Magione, è la volta di C.R.E.A. Showcase n°2, il risultato del lavoro di training e creazione con un gruppo di 13 studenti/danzatori guidati da Marta Coronado, danzatrice della compagnia Rosas di Anne Teresa De Keersmaeker e del collettivo House of Bertha. Ingresso gratuito.


Prosegue la prima edizione di Umbria Danza Festival, la rassegna di spettacoli multidisciplinari ideata e curata da Dance Gallery. Venerdì 12 novembre, alle 21 al Teatro Mengoni di Magione, è la volta di C.R.E.A. Showcase n°2, il secondo modulo del progetto di formazione C.R.E.A. Choreography, Research, Empowerment, Audiences (cantiere coreografico per giovani danzatori contemporanei).

Al Teatro di Magione sarà presentato il risultato del lavoro di training e creazione con un gruppo di 13 studenti/danzatori guidati da Marta Coronado, danzatrice della compagnia Rosas di Anne Teresa De Keersmaeker e del collettivo House of Bertha.

Sempre al Teatro Mengoni ma il 10 dicembre, la rassegna ospiterà C.R.E.A. Showcase n°3 con la creazione realizzata da Sita Ostheimer, tra le più apprezzate e richieste docenti e coreografe europee per la sua lunga esperienza in seno alla compagnia di Hofesh Shecther.

Iniziato nel mese di ottobre 2021, il progetto formativo C.R.E.A. – cantiere coreografico pensato per giovani danzatori contemporanei tra i 18 e i 30 anni – proseguirà fino a marzo 2022. Sei mesi in tutto,

una settimana di lavoro al mese, per un totale di 180 ore di formazione e 50 ore di project work, guidate da riconosciuti e prestigiosi artisti internazionali: German Jauregui/compagnia Ultima Vez di WimVandekeybus; Marta Coronado/compagnia Rosas di Anne Teresa De Keersmaeker e collettivo House of Bertha; Sita Ostheimer/compagnia Sita Ostheimer; Nico Monaco/compagnia olandese Emio Greco/PC e Akram Khan; Stefano Mazzotta/compagnia Zerogrammi; Carolyn Carlson. 
Al termine di ogni modulo di lavoro si presenteranno a diversi pubblici della regione in una restituzione scenica del percorso realizzato.

Con 8 spettacoli per 13 repliche, da ottobre 2021 a settembre 2022 e in 7 diversi comuni dell'Umbria – Arrone, Cascia, Corciano, Foligno, Magione, Montone e Perugia –, l'Umbria Danza festival vuole avvicinare il pubblico ai linguaggi del contemporaneo grazie a una proposta di appuntamenti di elevata qualità artistica e tecnica.

INGRESSO GRATUITO
Prenotazione obbligatoria su www.eventbrite.it fino al giorno precedente dello spettacolo.
INFO: 3382345901 / info@dancegallery.it
www.dancegallery.it


domenica 7 novembre 2021

SAN SAVINO: RIMOSSA LA CISTERNA-SERBATOIO FUNZIONALE AL VECCHIO ACQUEDOTTO PUBBLICO

 

Assessore Vanni Ruggeri: “Un importante intervento di tutela e valorizzazione del patrimonio storico-culturale”

Un importante intervento di tutela e valorizzazione del patrimonio storico-culturale che ha permesso di restituire una torre del Trecento all’originaria purezza architettonica, liberandola della cisterna-serbatoio funzionale al vecchio acquedotto pubblico, risalente al 1954, che ne comprometteva totalmente la funzionalità e le altimetrie interne.

La rimozione della cisterna, che occludeva la parte interna del monumento, consentirà di poterne rivedere la funzionalità.

L’opera, inserita all’interno del programma annuale di manutenzione impiantistica del soggetto gestore Umbra Acque Spa per un importo complessivo di circa 50mila euro, è stata progettata dallo studio Abacus srl e giunge al termine di un complesso iter autorizzativo in quanto afferente a un contesto monumentale urbanisticamente e paesaggisticamente vincolato.
“Grazie ad AURI (Autorità umbra rifiuti e idrico) – commenta l’assessore all’urbanistica Vanni Ruggeri titolare del procedimento, a tutte le maestranze tecniche e professionali a vario titolo impegnate, agli uffici comunali coinvolti, ai funzionari della Soprintendenza dell’Umbria che hanno seguito le diverse fasi operative, alla proloco di San Savino per la fattiva collaborazione e ai residenti del castello per l'indulgenza verso quei piccoli disagi che un cantiere inevitabilmente porta con sé.

Un ringraziamento particolare a Bruno Ceppitelli, già membro del Consiglio di Amministrazione di Umbra Acque, per aver fortemente creduto nella bontà di un investimento che va ben oltre le finalità proprie della straordinaria manutenzione della rete acquedottistica: un caso esemplare in cui mission aziendale e sensibile responsabilità per il patrimonio culturale pubblico si sono proficuamente compenetrati.”
I lavori, eseguiti dalla ditta Assisi strade, hanno riguardato non solo la totale demolizione della cisterna-serbatoio in laterocemento non più in uso, nonché dei tre solai in acciaio e tavvelloni che ne sostenevano la struttura e dei residuali elementi impiantistici funzionali al vecchio acquedotto, ma hanno anche consentito un più complessivo intervento di consolidamento strutturale, con il posizionamento di tre cerchiature interne metalliche che corrono perimetralmente a diverse altezze.

La torre così “liberata” regala inedite prospettive visuali, consentendo di apprezzare, per la prima volta, la piena percezione del volume verticale interno, il paramento murario che ne caratterizza l’impianto architettonico, la luminosità offerta dalle finestre che si aprono sui tre lati, fino alla

sorprendente volticina a crociera a pianta triangolare che ne sorregge il solaio di copertura.

Ma soprattutto questo intervento apre nuove prospettive in termini di valorizzazione della torre di San Savino quale attrattore storico-culturale di primo piano, capace di catalizzare progettualità di più vasta portata in grado di immaginare concretamente nuove modalità di fruizione e di visita. 

mercoledì 3 novembre 2021

L’UNITRE DI MAGIONE TORNA IN PRESENZA. TANTA LA VOGLIA DI RIPRENDERE LE ATTIVITÀ

Presidente Mariuccini: “dopo tanto tempo è emozionante vedere tante persone desiderose di stare insieme”

 Una rinnovata sala della biblioteca comunale di Magione al completo per il ritorno in presenza degli incontri dell’Università della Terza età (Unitre) di Magione.

Alla riapertura dell’anno accademico erano presenti Mario Mariuccini, presidente Unitre Magione, il sindaco Giacomo Chiodini, don Stefano Orsini e l’assessore alla cultura, Vanni Ruggeri.

“Una grande emozione – ha dichiarato il presidente Mariuccini –. Il timore era che dopo tanto tempo non ci fosse una grande presenza, invece siamo andati oltre ogni aspettativa. Il Covid ha profondamente colpito la nostra comunità e la situazione non è ancora sotto controllo, ma la voglia di ricominciare a stare insieme è veramente tanta.”

“Abbiamo ricominciato l’attività motoria, il burraco e il ballo, a novembre riprenderanno i corsi d’inglese – fa sapere – ma ci stiamo muovendo con molta prudenza, come è giusto che sia visto che i nostri associati rientrano, prevalentemente, nella categoria dei soggetti fragili.”


“Due anni di chiusure che però non hanno fermato tante iniziative – ha invece dichiarato il sindaco Chiodini – come avvenuto per l’edificio della biblioteca comunale che, grazie all’impegno dell’assessore Vanni Ruggeri, ritroviamo completamente rinnovata nei suoi interni e dotata di un apparato tecnologico all’avanguardia.”

“I lavori che hanno interessato la biblioteca – ha spiegato l’assessore Vanni – si inseriscono all'interno di un più vasto progetto promosso dalla Regione Umbria e finanziato con fondi europei, e che vede coinvolte diverse biblioteche del Trasimeno. A breve la presentazione pubblica dei diversi interventi realizzati ma, intanto, è un piacere poter accogliere questo primo incontro in un contesto sicuramente più idoneo in termini di sicurezza, fruibilità, dotazioni strumentali, nuovi allestimenti e servizi all'utenza.”

Nell’ambito dell’incontro don Stefano ha dato la consueta benedizione.

ANCORA TANTA MUSICA PER I 100 ANNI DI LEDO LAZZERINI

Fabrizio_Alunni_volontari_Misericordia_Lazzerini_Chiodini
Fu direttore del negozio di musica Ceccherini ed è stato tra i fondatori della Perugia big band


Festa a Montemelino di Magione per i 100 anni di Ledo Lazzerini amato direttore dello storico negozio di strumenti musicali Ceccherini che tutti ricordano per la sua simpatia.

Classe 1921 nasce a Montemarciano, comune di Terranova Bracciolini in provincia Arezzo, dove inizia lo studio del clarinetto a sette anni nella filarmonica del paese. Uno strumento che non abbandonerà mai e che, a 11 anni, lo porterà ad esibirsi anche da solo in pubblico. Come molti della sua generazione la guerra lo vedrà prigioniero in Austria da cui fuggirà a piedi per tornare in Italia. Un viaggio dove, tra tante difficoltà, incontrerà la donna della sua vita, la moglie Rosa.

La sua attività di musicista lo porta in molti paesi del Trasimeno. Negli anni Quaranta diventa direttore delle bande musicali di Panicarola, Pozzuolo e Castiglione del lago; mentre a Passignano entrerà a far parte del gruppo “Cinque strumenti e una voce”.

Il rapporto con Ceccherini inizia con la sua assunzione nel negozio di Firenze dove inizia a lavorare senza mai abbandonare la sua attività di musicista. In questo periodo farà parte del Quintetto di jazz moderno.

A Perugia arriva come direttore dello storico negozio di strumenti musicali per guidarne il rinnovamento della sede che ben presto diventerà un luogo di incontro per la vita musicale della città. Si rafforza anche il legame con la proprietà e, grazie a lui, prenderanno il via molti progetti tra cui la Perugia big band.

Ledo_Lazzerini_nel_suo_orto






La pensione lo ha visto ritirarsi in campagna dove si occupa del suo orto ma la musica rimane il filo conduttore di tutte le sue giornate in cui è sempre impegnato a scrivere ed arrangiare testi.









Ledo_Lazzerini_e_la_musica

Alla festa in suo onore, a parenti e amici si sono uniti il sindaco Giacomo Chiodini e i volontari della Misericordia di Magione, tra cui il presidente Fabrizio Alunni.

Ledo_Lazzerini_famiglia