mercoledì 24 novembre 2021

PER LA FESTA DELL’ALBERO A MAGIONE SI SEMINA LEGALITÀ

La giornata organizzata da Comune, Istituto Omnicomprensivo e Forze dell’ordine

 Salvaguardia dell’ambiente e legalità i due principi che hanno ispirato le iniziative di Magione per la Festa nazionale dell’albero a cui hanno preso parte insegnanti e studenti dell’Istituto Omnicomprensivo, Il sindaco Giacomo Chiodini, l’assessore all’ambiente del Comune, Silvia Burzigotti, i Carabinieri della forestale e don Stefano Orsini che ha benedetto l’iniziativa.

Oltre a piantare alberi nel giardino antistante l’edificio scolastico in piazza Simoncini, alunni e alunne hanno realizzato delle sagome a forma di albero con scritte delle frasi sul tema della legalità.

“In questa giornata – spiega l’assessore Burzigotti – il principio ispiratore è passare alle nuove generazioni i valori legati alla salvaguardia dell’ambiente iniziando anche dagli spazi di vita quotidiana, come i giardini pubblici, promuovendone la riqualificazione e la cura.
Ma l'albero, con le sue radici, è anche un simbolo di vita. Per questo la giornata non ha solo assunto il significato di attenzione all'ambiente ma anche di testimonianza alla lotta contro la mafia anche perché, spesso, dietro la distruzione dell’ambiente ci sono comportamenti illegali. Nel ricordo del giudice Giovanni Falcone, si è voluto interpretare l’albero anche come simbolo di giustizia e diffusione della cultura della legalità e memoria delle vittime della mafia. Ringrazio il dirigente scolastico e tutto il corpo docente, in particolare le professoresse Clelia Fratini e Sabrina Corsi, i ragazzi e le ragazze per l'attenzione posta alla giornata e al tema.” ”





martedì 23 novembre 2021

25 NOVEMBRE. COMUNE, ASSOCIAZIONI E SCUOLA INAUGURANO 4 PANCHINE ROSSE

Coinvolti Magione capoluogo, Casenuove, Sant’Arcangelo e San Feliciano. 25 pomeriggio spettacolo “L’amore è un’altra cosa”.


Quattro panchine rosse dislocate nel capoluogo e in varie frazioni del comune di Magione verranno inaugurate in occasione delle iniziative per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne organizzate dall’assessorato alle politiche sociali e pari opportunità del Comune di Magione dal 25 al 28 novembre.

Giovedì 25 novembre, alle ore 10.30 verrà inaugurata la panchina rossa collocata nei giardini del capoluogo. Interverranno rappresentati del Centro per le pari opportunità della Regione Umbria, Comune di Magione, Centro antiviolenza, Progetto Donna e Istituto Omnicomprensivo. Le iniziative proseguiranno nel pomeriggio alle 17.30, Officina teatrale La Piazzetta, con lo spettacolo di letture e musiche “L’amore è un’altra cosa” realizzato dal Circolo lettori ad alta voce Magione e Compagnia teatrale magionese.

Le iniziative proseguono il 28 novembre con le inaugurazioni delle panchine di Casenuove, in collaborazione con la proloco 5 Mulini; di Sant’Arcangelo e di San Feliciano dove con la collaborazione dell’associazione culturale La Strada e della locale proloco verranno fatte letture sul tema.

All’iniziativa aderiscono le attività commerciali del territorio comunale che esporranno scarpe rosse, simbolo del contrasto alla violenza, in vetrina.

Domenica 28, dopo la partenza prevista per le 11 da Perugia, le motocicliste dell’Associazione Moto Turismo Umbria e il gruppo Centaure on the road verranno ricevute alle 12 dall’Assessore al commercio, ambiente e attività produttive del Comune di Magione, Silvia Burzigotti, nella piazza antistante il Comune di Magione.

ALFREDO PELLICCIA NUOVO PRESIDENTE DELLA PROLOCO DI SAN FELICIANO

Alfredo_Pelliccia_Matteo_Agabitini
Rinnovato il consiglio dell’associazione. Matteo Agabitini, presidente uscente, lascia dopo sette anni confermandosi nel ruolo di consigliere.


Rinnovo del consiglio per la proloco di San Feliciano che vede Matteo Agabitini lasciare il ruolo di presidente ad Alfredo Pelliccia restando nel consiglio direttivo come consigliere. Alfredo Pelliccia, cresciuto nell’associazionismo e nell’ambiente della proloco, è stato consigliere nelle passate legislature.
Ringraziamenti per il lavoro del presidente uscente sono stati espressi da tutta l’assemblea dei soci riunitasi per le votazioni nei locali del Circolo canottieri.
“Agabitini è stato presidente per sette anni – fanno sapere –. Poco più che ventenne è entrato a far parte dell’associazione, crescendola e crescendo con essa, anche grazie al supporto di collaboratori, allora più esperti, come Marco Menconi e Raspati Daniele. Questi ultimi, colonne portanti che per anni, si sono adoperati per il paese e per l’organizzazione di eventi di vario genere, non avendo ripresentato la candidatura, lasciano il Consiglio, ma continueranno ad apportare il loro valido e fattivo contributo.”

Eterogeneo il nuovo gruppo di lavoro in cui a consiglieri di comprovata esperienza, come Borio Giovanni, si affiancano alcuni giovanissimi e una rilevante quota rosa.

Dopo due anni di forzata inattività il gruppo, con rinnovato entusiasmo, intende dare un impulso di ripresa, socialità e collaborazione con la cittadinanza e le associazioni tutte.

A tal proposito si sta lavorando a iniziative e progetti. Tra i primi appuntamenti, per il mese di novembre, l’impegno sarà rivolto a un evento di sensibilizzazione in linea con la “Giornata contro la violenza sulle donne e la lotta per le pari opportunità”, in collaborazione con l’associazione paesana di giovanissimi “La strada” e il CAV di Magione. Il mese di dicembre vedrà protagoniste le manifestazioni legate al Natale, che già gli anni passati hanno caratterizzato il periodo.

Infine un gruppo di lavoro composto da membri della Proloco e non, sta lavorando, già dal 2020, alla stesura di un libro che racconta la storia di San Feliciano, attraverso il suo sviluppo storico, architettonico, strutturale, sociale e culturale. Il progetto verrà presentato a breve alla comunità di San Feliciano per mettere al corrente dei lavori tutti i compaesani, mentre il libro vedrà la pubblicazione nel 2022.

Il nuovo consiglio direttivo è così composto:
Alfredo Pelliccia, presidente; Laura Rosa e Cristiano Vaselli, vicepresidenti. Consiglieri: Matteo Agabitini, Nicola Berioli, Angelo Borio, Fabiola Marchesi, Claudio Marinelli (iunior), Lorenzo Marinelli, Stefania Stefanoni

Probi viri, revisori dei conti, tesoriere: Tullia Mancinelli, Sauro Lillini, Lucio Gasperi, Emanuele Menegaldo, Claudio Marinelli (senior), Aldo Picciafuoco.

CONSULTORIO. UNA RISORSA FONDAMENTALE PER TUTTO IL TRASIMENO

Assessore_Eleonora_Maghini
Assessore Maghini neo-mamma: “Ho potuto verificarne di persona la qualità del servizio e la competenza del personale”. Non più rimandabile l’ampliamento degli spazi del distretto 


“Il Consultorio del Centro di salute di Magione è un servizio di eccellenza di cui essere orgogliosi e che dobbiamo tutelare e incrementare”. Ad affermarlo l’assessore alle politiche sociali del Comune di Magione Eleonora Maghini che lo ha, nell’ultimo anno, testato personalmente avendolo frequentato durante tutta la fase di gestazione fino alla nascita e, ora, nelle fasi di allattamento della bambina.
Il consultorio accompagna la futura madre dall’inizio della gravidanza fino alla nascita.
La segue poi nell’allattamento e svezzamento del bambino coinvolgendo tutti i componenti della famiglia con corsi specifici. Un aiuto anche al puerperio in generale.

Ecografo_consultorio_Magione
Offre inoltre un sostegno emotivo fondamentale per la donna che esce dall’ospedale dopo due soli giorni dal parto e si ritrova a gestire da sola una nuova vita. Viene seguito quindi non solo il bambino ma anche la mamma nel puerperio in generale A questo si aggiungono corsi di massaggi neonatali e la riabilitazione del pavimento pelvico in puerperio.
“Naturalmente – spiega – conoscevo l’esistenza del servizio di accompagnamento alla maternità per motivi istituzionali ma l’esperienza diretta mi ha permesso di valutarne la qualità sia dal punto di vista della strumentazione che della preparazione del personale.
Ci tengo a precisare che del consultorio usufruiscono non solo donne residenti nei comuni del Trasimeno. Durante la mia frequentazione ne ho incontrate provenienti anche da altri territori. Future madri che, come me, hanno trovato qui strumenti di ultima generazione come l’ecografo 3D, ottenuto con grandi battaglie, e ostetriche di grande professionalità. Anna, Mara, Sara e Maria Cristina seguono le gravidanze a basso rischio sul modello di altre regioni italiane dove sono proprio le ostetriche a controllare il percorso di nascita.”

Un percorso che coinvolge tutte le figure che saranno coinvolte nelle fasi pre e post parto con corsi di accompagnamento alla nascita rivolto sia alla coppia che alla famiglia dei neo genitori.

“Nel mio caso – fa sapere – abbiamo seguito il corso in modalità on Line per l’emergenza Covid in cui ci sono state fornite informazioni sulla gravidanza e sulla nascita. Corsi che torneranno in presenza superata l’emergenza ma averli fatti anche in questa situazione testimoniano l’attenzione e la disponibilità del personale.”

“Per l’importanza del servizio – conclude l’assessore Maghini –, che ricordo è completamente gratuito, è però indispensabile che venga aumentato il personale. Si riscontra purtroppo una grossa carenza nella figura del ginecologo, ad oggi limitata a sole 20 ore per tutto il Trasimeno. Carenza che porta a liste di attese lunghissime per le visite. Così come è necessario l’ampliamento degli spazi a disposizione per il quale diventa fondamentale il previsto spostamento di alcuni servizi nell’ultimo piano dell’edificio messo a disposizione dall’amministrazione di Magione in comodato d’uso gratuito. Passaggio ormai non più rimandabile per garantire quegli ambienti idonei che tutto il territorio lacustre ormai si aspetta.”

lunedì 22 novembre 2021

IL MOVIMENTO FEMMINILE SOCIALISTA TRA 800 E 900 NEL LIBRO DI FIORENZA TARICONE

Binaretti_Taricone_Canali
Presentato dall’autrice in occasione delle iniziative per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Prossimi appuntamenti il 25 e 28 novembre


Presentato il libro "Donne socialiste fra Ottocento e Novecento", Franco Angeli editore, scritto da Fiorenza Taricone, Università di Cassino e Lazio meridionale, nell'ambito delle iniziative per il 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, organizzate dal Comune di Magione e dal Centro antiviolenza (Cav) di Magione.
L'autrice ne ha parlato con Patrizia Canali, che ha coordinato l'incontro, e con Marcella Binaretti, responsabile del Cav.

Erano presenti Simona Meloni, capogruppo Pd Consiglio regionale dell'Umbria, Giacomo Chiodini, sindaco di Magione e gli assessori Silvia Burzigotti e Vanni Ruggeri.

Letture di Patrizia Ciminati, Circolo lettori ad alta voce (LaAV) di Magione. Prossimi appuntamenti il 25 e 28 novembre

Il libro mette in luce la realtà del movimento femminile socialista in Italia che già dalla fine dell’Ottocento è stata vivace e anche originale nelle sue esplicazioni, ma sostanzialmente poco conosciuta.

Dirigenti, segretarie di Camere del Lavoro, sindacaliste, presidenti di cooperative o associazioni, pur non avendo diritto di voto, incitavano alla partecipazione e alla lotta, costruendo legami concreti con esponenti europei e internazionali. Il volume cerca di restituire quanto più possibile voce a queste protagoniste del socialismo delle origini, presentando le tematiche esposte nei loro scritti.

Le donne, a volte in età talmente precoce da essere in realtà adolescenti e giovani ragazze, hanno anticipato molti temi del neo femminismo degli anni Settanta del Novecento; fra queste la cosiddetta “doppia militanza”. Alle donne che diffondevano il “verbo socialista” fra lavoratrici diffidenti e spesso diffidate dall’interessarsi di politica spetta quanto meno la primogenitura della propaganda e dell’organizzazione politica sistematica, che in taluni casi diventa una professione.

Dirigenti, segretarie di Camere del Lavoro, sindacaliste a tempo pieno, presidenti di cooperative o associazioni, pur non avendo diritto di voto, incitavano alla partecipazione e alla lotta, costruendo legami concreti con esponenti europei e internazionali e sprovincializzando la cultura politica italiana. In ogni capitolo di questo volume sono presenti alcuni dei loro scritti, da quelli più ufficiali a quelli più privati.




mercoledì 17 novembre 2021

BIBLIOTECHE IN VIAGGIO LETTURA E SCRITTURA CREATIVA A MAGIONE

Partono questa settimana i laboratori tenuti da Alessandra Comparozzi e Anna Maria Farabbi


Proseguono con due appuntamenti legati alla creatività gli incontri in programma nella Biblioteca comunale Vittoria Aganoor Pompilj nell’ambito del progetto regionale “Biblioteche in viaggio” che vede una programmazione collegiale tra le biblioteche dei Comuni di Corciano, Panicale e Piegaro.

“Viaggio alla scoperta… di se stessi e degli altri. Pratiche di lettura e scrittura creativa” è il titolo dei due laboratori che iniziano oggi alle 17 con il corso di lettura creativa tenuto da Alessandra Comparozzi, presidente dell’Associazione Culturale BiRBA – Biblioteca dei ragazzi e dei Bambini di Assisi. Un secondo incontro sulla lettura creativa si terrà il 6 dicembre, alle 17, con Vanessa Candela, psicologa e Benedetta D’Autilia, ricercatrice dell’Università di Perugia nel progetto “Leggere: Forte!”.

Tre appuntamenti per il corso di scrittura creativa tenuto dalla poetessa narratrice e saggista, Anna Maria Farabbi (nella foto) di cui il primo giovedì 18 novembre, ore 17. Prossimi appuntamenti il 25 novembre e il 2 dicembre con lo stesso orario.

Per i più piccoli Veronica Lazzeri sarà in biblioteca sabato 27 novembre, ore 10.30, nel programma di “Viaggi, storie e fantasia. Laboratori creativi per bambini avventurosi” con l’iniziativa: Ci presentiamo! Giochi e attività per conoscere i nostri compagni di viaggio.

Gli appuntamenti proseguono nel mese di dicembre con presentazioni di libri e laboratori per bambini.

domenica 14 novembre 2021

OLIVAGANDO UN SUCCESSO LA PRIMA GIORNATA

Premiazione_Emanuele_Rubeca
Tutti i premiati del concorso fotografico ‘Le Dolci Colline" e del concorso oleario ‘La Dolce Goccia" organizzati dall'assessorato alle attività produttive in collaborazione con AssoProl

Emanuele Rubeca è il vincitore della quinta edizione del concorso fotografico ‘Le Dolci Colline’, seguito al secondo posto da Anna Viola Brusco fra i tredici partecipanti della competizione incentrata sulla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, in particolare di quello olivicolo del Trasimeno.

Nella settima edizione del concorso oleario ‘La Dolce Goccia’, invece, tra i 24 oli extravergine di oliva del territorio in gara, per la sezione olio etichettato della stagione 2021 si è classificata prima la Società agricola Poggio del Pero e seconda
Premiazione_Anna_Viola_Brusco
l’Azienda agricola Baldeschi Matteo, mentre per la sezione olio non etichettato il primo posto è andato a Andrea Gilardi e il secondo a Paolo Guelfi. Le premiazioni si sono svolte sabato 13 novembre a Magione, al castello dei cavalieri di Malta, nell’ambito della due giorni di Olivagando in programma ancora fino a domenica 14 novembre.

La manifestazione promossa dall’assessorato alle attività produttive del Comune di Magione, assessore Silvia Burzigotti, e inserita nel cartellone di Frantoi aperti è, infatti, oggi la più importante rassegna del Trasimeno dedicata all’olio nuovo e si caratterizza non solo per il ricco programma di degustazioni e visite ai frantoi, ma anche per tutta una serie di iniziative collaterali e approfondimenti.


Premiazione_vincitori_La_Dolce_Goccia
“Siamo partiti – ha commentato l’assessore comunale alle attività produttive Silvia Burzigotti con le visite nei frantoi per i bambini della scuola dell’infanzia, c’è stata un’ottima partecipazione e siamo molto contenti perché era la prima esperienza di questo tipo".

GIORNATA INAUGURALE

Sempre nella giornata inaugurale al castello si è tenuto un convegno a tema a cui sono intervenuti l’assessore regionale alle politiche agricole e agroalimentari Roberto Morroni, la capo panel di Assoprol Umbria Angela Canale, il presidente di Anci Umbria Michele Toniaccini, Matteo Baldeschi dell’azienda agraria Baldeschi e l’oste Giorgio Barchiesi, più noto con lo pseudonimo di Giorgione, che a margine si è anche esibito in uno showcooking in cui il protagonista principale è stato ovviamente l’olio extravergine di oliva.

La manifestazione prosegue domenica 14 novembre 
“con degli appuntamenti – ha aggiunto l’assessore Burzigotti – che occuperanno tutto il capoluogo: nel centro storico ci saranno delle degustazioni, poi una serie di attività, laboratori, mostre d’arte, artisti di strada che terranno compagnia, mentre i commercianti saranno attivi con le loro attività. Solitamente negli anni passati veniva organizzato un percorso enogastronomico all’interno del centro storico grazie all’importante contributo dell’associazione delle Proloco. Quest’anno, per la situazione particolare che viviamo, abbiamo deciso di mantenere un profilo basso e di andare a valorizzare le attività commerciali del nostro capoluogo, questo per promuovere i loro sacrifici durante un anno che è stato particolarmente difficoltoso”.
APPUNTAMENTI DOMENICA
Domenica, quindi, Olivagando propone in prima mattinata passeggiate a cavallo e trekking tra gli olivi, mentre tutta la giornata sono in programma visite e degustazioni gratuite ai frantoi Azienda agricola Poetia, CM Centumbrie, Fattoria Luca Palombaro e Faliero Mancianti. Alla sala cinema Carpine, in piazza Matteotti, saranno ancora esposte opere di artisti locali. 
Le opere saranno realizzate in collaborazione con Becoming X - Art and Sound Collective, collettivo che raccoglie artisti, disegnatori, fumettisti, designer e musicisti.

Con Olicioccolando, nelle attività commerciali e di ristorazione del centro storico, viale Umbria e zone limitrofe, per ogni acquisto si potrà pescare un cioccolatino della fortuna con il quale si potrebbe vincere un premio nello stesso negozio o in una delle tante attività che hanno aderito all’iniziativa, identificabili tramite apposito volantino collocato all’ingresso.

Sei le degustazioni che si possono fare con il percorso Degustatu, dalle 17 alle 20.
Il percorso parte da viale Umbria con un aperitivo al Copper 23 per poi proseguire con un assaggio di Spaghetti olio acciughe e pangrattato al ristorante La cantinaccia in via XX Settembre nel centro storico da cui si può proseguire verso La Cucineria del Frontone, via Garibaldi, per degustare una focaccia all’olio ripiena da accompagnare con un buon bicchiere di vino offerto dal BDM, ex- Arthur Rimbaud cafè in corso Marchesi. Per chiudere sempre in via XX Settembre biscotti all’olio al Bistrò 1970 e gelato all’olio nella gelateria Sottozero in corso Marchesi.