venerdì 8 marzo 2019

PARCHEGGIO SCUOLA VILLA SOCCORSO

Un nuovo parcheggio per 40 posti davanti alla scuola di Villa-Soccorso
Sarà anche più sicuro fare manovra con la macchina davanti all’ingresso dell’edificio scolastico

Partiti i lavori per la realizzazione di 40 nuovi posti macchina di fronte alla scuola materna ed elementare di Villa-Soccorso. Il nuovo parcheggio verrà realizzato a spese del privato con misure di edilizia compensativa. Prevista anche nell’area la realizzazione di una racchetta di inversione per consentire di effettuare manovre in maggior sicurezza davanti all’ingresso dell’edificio. 

Al momento i genitori che accompagnano in macchina i figli sono costretti, nel ripartire, ad effettuare manovre pericolose quali retromarcia o inversione, davanti ai cancelli della scuola. Una situazione che crea problemi di incolumità per le persone, genitori e alunni, che vi transitano a piedi. 

Il parcheggio, oltre a consentire un miglioramento per quello che riguarda la sosta, garantisce quindi anche una maggior sicurezza all’entrata e all’uscita dall’edificio scolastico. 

La scuola materna ed elementare di Villa-Soccorso ha visto in questi ultimi anni un aumento della popolazione scolastica che ha portato l’amministrazione comunale, al fine di consentire l’attività didattica in spazi adeguati ad alunni e insegnanti, a programmarne il suo ampliamento. Il progetto, seguito dall’area lavori pubblici del comune, prevede la sopraelevazione dell’attuale edificio scolastico per realizzare quattro nuove aule e servizi.

mercoledì 6 marzo 2019

8 MARZO MAGIONE - PROGETTO DONNA

8 marzo. il Progetto Donna ricorda la figura di Maria Pia Cricco
Recentemente scomparsa è stata tra le fondatrici dell’associazione. Alle 17.30 incontro sulla violenza di genere.

Una serata dedicata a Maria Pia Cricco, fondatrice negli anni 70 del gruppo Progetto Donna, recentemente scomparsa, l’iniziativa organizzata in occasione dell’8 marzo a Magione “Con tutto il bene. Variazioni sul tema dei sentimenti” in programma venerdì 8 marzo, ore 21, Officina teatrale la Piazzetta, piazza Mengoni, Magione. 

La serata sarà preceduta, alle 17.30, dall’incontro su "Violenza di genere, consapevolezza e cultura del rispetto". Interverranno Gianfranco Salierno, psichiatra e Paola Bianchini, dottoressa in filosofia e psicologia clinica a cura del Gruppo integrato di promozione alla salute del Trasimeno nell’ambito dell’iniziativa La salute vien… parlando.

Tanti gli artisti e le associazioni con cui Maria Pia Cricco ha condiviso i sui tanti interessi e che hanno voluto dare il loro contributo alla serata
Tra le sua attività si ricordano la partecipazione agli spettacoli realizzati dalla Compagnia teatrale magionese per la Giornata della poesia con la regia di Walter Corelli con cui ha collaborato per Poesie nei cortili, manifestazione curata dalla proloco di Magione; la grande passione per la lettura ad alta voce che l’ha vista anche lettrice ufficiale del Premio Vittoria Aganoor Pompilj. Forte il suo impegno per le donne nell’ambito del Progetto Donna di cui è stata, alla fine degli anni 70, una delle fondatrici e che l’ha vista anche impegnata come volontaria nel centro di ascolto contro la violenza sulle donne di Magione.

In programma letture di Claudio Barbieri, associazione La Goccia, Claudio Carini, Luigina Miccio. Interventi di Claudio Biancalana e associazione Shiatzu Fisieo. Interventi musicali di fabio Imbergamo. La serata sarà introdotta da Andreina Panico. Luci e suoni a cura di Giancarlo Suriani. Immagini Studio DiFoto. Interverranno il sindaco Giacomo Chiodini e l’assessore alla politiche sociali Eleonora Maghini.

STORIA PROGETTO DONNA
Il Progetto Donna del comune di Magione nasce alla fine degli anni 70 per iniziativa di un nutrito gruppo di donne di diversa età e ideologia politica, totalmente autogestito. Il primo riconoscimento da parte dell’amministrazione comunale arriva con l’assegnazione di una sala nei locali della biblioteca comunale. Avere una sede permise di aprire uno sportello informativo tre giorni alla settimana per aiutare le numerose donne straniere presenti nel territorio. In quegli anni vennero attivati corsi di alfabetizzazione in collaborazione con la scuola. Tante erano anche le iniziative per dare supporto a chi cercava lavoro o a chi lo aveva perso anche a causa delle chiusura delle fabbriche tessili che in quegli anni stavano vivendo i primi momenti di crisi. Negli anni Ottanta fu stampata ance una pubblicazione informativa, “Prezzemola.

L’attività del collettivo, partendo dall’ascolto del territorio, ha collaborato con i consultori affrontando per la prima volta temi come contraccezione, prevenzione della salute, maternità e aborto; con il Centro per le pari opportunità di Perugia (incontri e dibattiti su tematiche al femminile); ed ha lavorato in modo capillare affinché le donne straniere fossero conosciute e accolte anche attraverso la condivisione di iniziative culturali.

venerdì 1 marzo 2019

ANTEPRIMA FESTIVAL DELLE CORRISPONDENZE



Gruppo_musicale_Doremilla
Tra le novità anche il progetto di un romanzo grafico su Vittoria Aganoor. Grande successo per il concerto di Doremilla sul carteggio Dalla/Roversi.
Anteprima festival delle corrispondenze, tra letteratura, musica e fumetto
Svelate anche alcune anticipazioni dell’edizione 2019 e presentato il bando del premio letterario Vittoria Aganoor Pompilj.

Sono stati i giovanissimi, musicisti e disegnatori, i protagonisti dell’anteprima del Festival delle corrispondenze che ha visto anche la presentazione dell’ultimo libro di Alba Scaramucci, dedicato alla vita di Vittoria Aganoor, e l’esposizione del lavoro di inventariazione e digitalizzazione realizzato da Francesco Girolmoni, responsabile della biblioteca comunale, sul fondo di quasi 500 lettere indirizzate a Vittoria Aganoor recentemente acquisito dal Comune di Magione con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Perugia. Tra letteratura e musica, graphic novel e poesia, sono state svelate alcune anticipazioni dell’edizione 2019 e presentato il bando del premio letterario Vittoria Aganoor Pompilj. 

Francesco_Girolmoni
Il pomeriggio non-stop, con quattro momenti diversi e con l’unico filo conduttore delle lettere, è stato organizzato presso l’officina teatrale La piazzetta dall’Ufficio cultura del Comune di Magione e dall’associazione musicale Doremilla, già partner del Festival delle Corrispondenze nella passata edizione. 

Ad aprire l’evento, la presentazione del bando della XXI edizione del Premio letterario nazionale Vittoria Aganoor dedicato quest’anno al tema dell’amicizia ritrovata, con una frase tratta proprio da una delle lettere inedite della poetessa conservate nel fondo nuovo della biblioteca comunale, oltre ad alcune anticipazioni sulle tematiche che faranno da filo conduttore per l’edizione del Festival 2019, previsto a Monte del Lago dal 5 all’8 settembre. 


Alba_Scaramucci

Con la lettura di alcuni passi del suo recentissimo libro “Rapsodie per Vittoria Aganoor” edito da Volumnia, Alba Scaramucci ha raccontato il mondo più intimo della poetessa: le delusioni amorose, l’amore per la natura e il Trasimeno, la vita quotidiana e quella di società, l’incontro con Guido Pompilj e la tragica fine: il tutto sotto forma di romanzo e diario intimo, scritto in prima persona. 




Lucia_Baldassarri
Lucia Baldassari, in una suggestiva sessione di live drawing, ha invece presentato al pubblico il suo progetto work in progress finalizzato alla realizzazione di una biografia a fumetti della biografia di Vittoria Aganoor, una “vita disegnata” che mette in luce contraddizioni familiari e affetti troppo spesso dimenticati.

Evento clou dell’appuntamento di anteprima è stato il concerto conclusivo tenuto dai ragazzi della scuola di musica Doremilla, un percorso di musica e narrazione nell’Italia degli anni 70, che ha visto Federica Ciucarelli, voce; Tazio Aprile alle tastiere; Tommaso Giugliarelli e Filippo Mangiavacchi alla chitarra e al basso, ripercorrere il burrascoso rapporto epistolare che ha legato Lucio Dalla al poeta Roberto Roversi, cambiando per sempre la storia della musica. 


Giovanni_Tarquini_Vanni_Ruggeri
Vanni Ruggeri, presidente del consiglio comunale con delega alla cultura
“Un pomeriggio davvero speciale, con ritmi e linguaggi differenti, ma con un unico file rouge – ha dichiarato Vanni Ruggeri, presidente del consiglio comunale con delega alla cultura – perché il festival delle corrispondenze vuol essere soprattutto questo: un cantiere aperto alla contaminazione, un laboratorio vivo di ricerca, una fucina di creatività e di sperimentazione, soprattutto per i giovani, un catalizzatore per collaborazioni e reciproci stimoli, come nel caso dei ragazzi del Doremilla”
Giovanni Tarquini, presidente dell’associazione Doremilla
“La sfida non era delle più semplici – ha commentato Giovanni Tarquini, presidente dell’associazione Doremilla – immaginare e portare sul palco una performance che comprendesse il tema della corrispondenza epistolare, quello della censura e naturalmente una parte musicale. I ragazzi di Doremilla hanno accolto l'idea con grande entusiasmo, iniziando un'accurata ricerca. Una volta scoperta la corrispondenza Dalla – Roversi, tutto è venuto di conseguenza: la creazione di un testo originale che rendesse conto della loro relazione artistica (con citazioni della loro lettere), e l'inserimento nella narrazione di alcune canzoni, tematicamente collegate allo svolgersi dei fatti. Credo che sia stato per loro un lavoro ad un tempo formativo e gratificante: la dimostrazione che le opportunità di contaminazione e scambio, come quella creata da Vanni Ruggeri in occasione di questa Anteprima, sono preziose, e sanno accendere e stimolare fantasia e creatività”.

L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con: Festival delle corrispondenze, Premio Vittoria Aganoor, biblioteca comunale di Magione "Vittoria Aganoor Pompilj", Doremilla, Volumnia editrice, associazione pro Monte del lago, Compagnia Teatrale Magionese.
foto di Beatrice Gjergji

martedì 26 febbraio 2019

ACCORDO COMUNI CORCIANO MAGIONE


Intesa tra Corciano e Magione per potenziare l’asse produttivo Taverne-Bacanella
I sindaci: “Un impegno per farne l’area produttiva più competitiva dell’Umbria”

Firmato questa mattina a Perugia dai sindaci del comuni di Corciano, Cristian Betti, e Magione, Giacomo Chiodini, il protocollo d’intesa per la riqualificazione, valorizzazione e sviluppo dell’area produttiva estesa tra Taverne e Bacanella. Da questo scaturiranno azioni che prevedono incentivi economici e fiscali per favorire investimenti e il recupero di capannoni vuoti , e altre azioni che possano rendere ancora più appetibile questa zona industriale già dotata di importanti infrastrutture.

Le due amministrazioni formalizzano così una collaborazione tra territori caratterizzati da una continuità geografica e territoriale.

Dichiarazione del sindaco Cristian Betti
“Il protocollo sottoscritto – ha affermato il sindaco di Corciano, Cristian Betti - è importante e strategico per le aree interessate. Stiamo parlando della valorizzazione dell’area artigianale commerciale e produttiva compresa tra Taverne e Bacanella. Una delle aree già più interessanti della nostra regione che si snoda su due chilometri lineari con tre svincoli della superstrada, tra l’altro migliorata in questo ultimo periodo con il nuovo svincolo realizzato a Magione e rasente alla ferrovia. È dotata di un collegamento veloce alla rete tramite fibra ottica. Un’area che ha bisogno di essere ulteriormente valorizzata andando anche a recuperare i capannoni vuoti esistenti per consumare meno suolo possibile. Stiamo parlando di una valorizzazione che prevede incentivi fiscali ma, anche, facilitazioni edilizie che permetteranno di rendere ancora più appetibile questa area”.
Dichiarazione del sindaco Giacomo Chiodini
“L’obiettivo – ha aggiunto Chiodini - è quello di rafforzare una collaborazione che si è andata costruendo in questi anni. Questa zona è davvero una delle più competitive non solo dell’Umbria ma dell’Italia centrale. Già ora vanta una centralità legata alla collocazione geografica e alla sua vicinanza all’autostrada del Sole e alla E45 tramite il raccordo Perugia-Bettolle. Poterla proporre in maniera coordinata snellendo la burocrazia e introducendo azioni di marketing territoriale, è una scelta strategica di sviluppo economico.


venerdì 22 febbraio 2019

CORSO DI WEB MARKETING CON GIADA CIPOLLETTA

Giada_Cipoletta
Il Web Marketing al servizio della ristorazione
Corso con Giada Cipolletta, autrice del libro “Customer Experience: fai marketing di valore nell'era dell'esperienza”


Nell’ottica di essere sempre accanto al mondo della ristorazione la Cancelloni Food Service Spa di Magione, nell’ambito del progetto Cancelloni Experience, ha organizzato per lunedì 25 febbraio, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, un incontro per approfondire tutti i segreti del mondo digital con una relatrice d’eccezione, Giada Cipolletta, autrice del libro “Customer Experience: fai marketing di valore nell'era dell'esperienza”.
fondamentale per i gestori di strutture ricettive avere un sito web ben ottimizzato ed essere presenti sui social network in modo professionale
"Il marketing dei ristoranti  - spiegano gli organizzatori - è in evoluzione e diventa fondamentale che i professionistidell’ospitalità comincino ad abbracciare il web marketing e coltivino una propria presenza online. Le persone che oggi si rivolgono a Internet per decidere in quale ristorante trascorrere un’esperienza emozionante sono in costante e rapido aumento. Diventa pertanto fondamentale per i gestori di strutture ricettive avere un sito web ben ottimizzato ed essere presenti sui social network in modo professionale, rafforzando il passaparola con una presenza interattiva su social come Facebook, Pinterest, Instagram, Linkedin, garantendosi così la possibilità dicoinvolgere i clienti 365 giorni l’anno e di esporre e rafforzare il proprio marchio anche chiedendo la condivisione delle proprie storie".

Nello specifico sarà un corso base per conoscere gli strumenti digitali utili per attirare e fidelizzare i propri clienti, non solo online. Si partirà dalle fondamenta, dalla definizione degli obiettivi per poi delineare una strategia che sappia includere in modo consapevole, mirato e pianificato i migliori canali di comunicazione per raccontare in modo personale, trasparente e coerente la propria attività: sito, web, social, app, etc. Si parlerà della definizione del prodotto, delle persone e del posizionamento per poi scegliere le tecnologie funzionali a favorire il dialogo,l’interazione e la condivisione delle informazioni tra azienda e utenti. Si analizzeranno dal punto di vista tecnico e da quello umano diversi esempi ancheattraverso l’ interazione per un concreto e pragmatico scambio di idee e punti di vista.

AL MENGONI UNA SERATA DI COLPI DI SCENA


Al teatro Mengoni la divertente commedia Lé prenom

Colpi di scena, battute comiche, amicizia, rancori e legami profondi nella divertente commedia degli scrittori francesi Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière, Lé prenom, in scena a Magione al Teatro Mengoni, sabato 23 febbraio, alle 21.

Rappresentata a Parigi nel 2010, Le prénom, ottenne sei nomination al Prix Molière dell'anno seguente e fu subito adattata per il grande schermo dai suoi stessi autori (il film è uscito in Italia con il titolo Cena tra amici). Tre anni dopo, Francesca Archibugi ne ha fatto un nuovo adattamento cinematografico con il titolo Il nome del figlio.

Serata conviviale a casa di due professori (liceo lei, università lui) dichiaratamente di sinistra. Tra parenti e amici inizia un gioco di provocazione e di verità che si allarga sino a diventare il ritratto di una generazione: tra piccole meschinità e grandi sentimenti.

Una sera come tante altre tra cinque amici quarantenni. Tutti appartenenti alla media borghesia. Oltre ai padroni di casa, ci sono il fratello di lei che fa l'agente immobiliare e la sua compagna in ritardo a causa di un impegno di lavoro con dei giapponesi, mentre l'amico single (sospettato di essere omosessuale) è trombonista in un'orchestra sinfonica. Quella sera, il fratello comunica alla compagnia che diventerà padre. Felicitazioni, baci e abbracci. Poi le solite domande: sarà maschio o femmina, che nome gli metterete?

Il futuro papà non ha dubbi che sarà maschio; ma lo sconcerto nasce quando egli comunica il nome che hanno deciso di mettere al figlio. Un nome che evoca imbarazzanti memorie storiche. Il dubbio è che si tratti di uno scherzo, ma la discussione degenera ben presto investendo valori e scelte personali. Tra offese reciproche che non mancano di ferire tutti (nessuno escluso), nasce così il ritratto di una generazione allo sbando, dove tutti hanno qualche segreto da nascondere o da rinfacciarsi.

Nel cast Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Aldo Ottobrino, Gisella Szaniszlò, diretti da Antonio Zavatteri.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

martedì 19 febbraio 2019

VIDEOSORVEGLIANZA AGELLO

Proloco e Comune insieme per sicurezza e aree verdi
Primo progetto di videosorveglianza di frazione che prevede l’installazione di 4 videocamere presentato in occasione dell'assemblea pubblica organizzata dall'amministrazione comunale

Il Comune di Magione e la proloco di Agello insieme per lavorare sulla sicurezza e sulle aree verdi del borgo.

I progetti, illustrati in occasione di una partecipata assemblea pubblica a cui erano presenti il sindaco Giacomo Chiodini e la giunta, prevedono l’installazione di quattro videocamere che consentono di monitorare il traffico in entrata e in uscita dalle quattro più importanti vie di accesso al borgo (viale Trasimeno, via San Pietro Vincioli, via Cupa, via Solitaria incrocio con via Mugnano) e la riqualificazione dell’area verde piazza don Antonio Fedeli.

“Le quattro telecamere – ha spiegato l’assessore comunale alla viabilità Eleonora Maghini – sono una prima risposta che come amministrazione e proloco abbiamo ritenuto necessario dare alla richiesta di maggior sicurezza della comunità agellese colpita lo scorso anno da una raffica di furti in abitazioni e attività. La situazione particolarmente grave fu compresa anche dalla locale stazione dei carabinieri che incrementò il pattugliamento nel paese per arginare il fenomeno malavitoso. Le immagini, che riprendono le targhe di tutti i mezzi, saranno a disposizione delle forze dell’ordine”.

A queste, già previste, si conta di aggiungerne in futuro una quinta da collocare nella nuova rotonda in fase di realizzazione lungo la Pievaiola.

Per quello che riguarda l’area verde, molto frequentata da genitori e bambini del paese per la facile accessibilità, la riqualificazione che sarà realizzata dall’amministrazione comunale prevede la posa di un pavimento in gomma riciclata atossica antitrauma per consentire il gioco in condizioni di maggior sicurezza, lo spostamento di alcuni giochi attualmente collocati in posizioni non adeguate, il ripristino delle zone verdi, in collaborazione con la proloco, che il consumo del terreno ha reso fangose consentendo un ampliamento dell’area giochi, il posizionamento di una staccionata. Gli interventi sono seguiti dai tecnici del Comune.

i volontari si occupano del taglio dell’erba di alcune aree di particolare utilizzo pubblico.

“Da alcuni anni – ha fatto sapere l’assessore Maghini – grazie al patto civico firmato con la proloco, i volontari si occupano del taglio dell’erba di alcune aree di particolare utilizzo pubblico. Anche per quest’area sarà proprio grazie all’impegno dell’associazione se i bambini potranno usufruire di uno spazio più adeguato al gioco”.
il presidente della proloco Francesco Mezzetti
“Si tratta di interventi – ha fatto sapere il presidente della proloco Francesco Mezzetti – che rientrano nelle attività di collaborazione che ci vedono lavorare insieme all’amministrazione per portare migliorie nel nostro paese. Per quello che riguarda il costo di installazione delle telecamere abbiamo potuto contribuire con circa 5mila euro grazie anche alla buona riuscita della nostra festa negli ultimi anni”.

All’incontro è intervenuto anche il brigadiere Eusepi della stazione dei carabinieri di Magione che l’amministrazione comunale e gli intervenuti hanno ringraziato per l’impegno che la compagnia ha messo nel garantire la maggiore presenza di una pattuglia in paese a seguito dei numerosi furti avvenuti lo scorso anno in questa frazione.