giovedì 4 giugno 2020

RIDIPINTA E DI NUOVO FRUIBILE LA FREE LIBRARY NELL’AREA VERDE DI AGELLO

free_library_Agelllo
Ridipinta e di nuovo fruibile la free library nell’area verde di Agello
La locale proloco ha risistemato e rimesso nuovi libri per promuovere la lettura tra i più piccoli

MAGIONE 4 giugno 2020 – Ridipinta e rifornita di nuovi libri la free library dell’area verde di Agello. La locale proloco, anche vista la possibilità di poter tornare a leggere all’aperto, ha rimesso a nuovo la piccola libreria che, come altre nel territorio comunale, erano state realizzate in occasione del Maggio dei libri nel 2014 per iniziativa del Circolo didattico di Magione per favorire spazi di lettura fuori dai luoghi canonici.
Il tempo e gli agenti atmosferici avevano danneggiato la piccola casetta colorata in cui i giovani lettori erano abituati a poter prendere gratuitamente testi. I volontari della proloco hanno voluto che questa importante occasione di promozione della cultura non venisse dispersa ridonando al contenitore l’allegria dei disegni e dei colori originari.
“Si tratta di una piccola cosa – spiegano dal consiglio dell’associazione – ma per noi molto forte dal punto di vista simbolico. Il nostro paese vuole con questo gesto dire a tutti i nostri ragazzi e ragazze quanto sia importante leggere e che noi siamo disponibili a sostenere quelle azioni che possono favorirlo. Naturalmente ricordiamo a tutti i nostri piccoli lettori che i libri, una volta letti, vanno rimessi dentro la casetta senza danneggiarli e che tutti possono collaborare lasciandovi libri in buone condizioni”.

sabato 30 maggio 2020

IL 2 GIUGNO A MAGIONE: INIZIATIVE ON LINE PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA

Il 2 giugno a Magione: iniziative on line per la Festa della Repubblica
Presentazione di ricerche e studi inediti, in collaborazione con l’Isuc

Una giornata di riflessione storica e civile in occasione della Festa della Repubblica, con la presentazione di ricerche in corso e documenti inediti nel programma organizzato dal Comune di Magione, in collaborazione con l’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea (Isuc).
Iniziative che, in conseguenza delle disposizioni per la sicurezza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, si terranno in diretta sulle pagine facebook Comune di Magione e Magione Cultura.

La giornata si apre alle 10.30 con i saluti istituzionali del sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, dalla sala del Consiglio comunale. Seguiranno gli interventi dell’assessore alla cultura Vanni Ruggeri su: Un “miracolo della ragione”: il 2 giugno nel calendario civile degli italiani; del ricercatore Marco Biscardi, (Isuc) su: 1946, le elezioni a Magione nell’anno del voto; e di Francesco Girolmoni, Biblioteca comunale Vittoria Aganoor Pompilj su: La libertà ritrovata: giustizia e democrazia nelle aspettative del neoeletto sindaco Publio Trento Bartoccioni.
“Oggi più che mai – commenta l’assessore Ruggeri che ha seguito l’organizzazione della giornata – non si tratta di celebrare semplicemente un anniversario, ma di tenerne in vita e rinnovarne costantemente i valori, in uno sforzo capace di promuovere partecipazione e conoscenza in forme nuove e non episodiche. 
Per questo, proprio nel contesto istituzionale della giornata, e grazie anche alla collaborazione dell’Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea, abbiamo voluto proporre un robusto momento di riflessione storica, con la presentazione dei risultati inediti di importanti ricerche attualmente in corso sulle elezioni del 1946 (costituente, referendum e amministrative), in sede locale e non solo, nella convinzione che la conoscenza del passato sia la via privilegiata per costruire, oggi, autentica e piena cittadinanza”.

CENTRO ESTIVI MAGIONE SI PARTE IL 15 GIUGNO

Asilo_nido_Paperino
Centri estivi a Magione confermata apertura il 15 giugno
Maghini: “un grande lavoro di squadra per consentire ai bambini di tornare a giocare insieme. Sostegni alle famiglie a fronte delle rette pagate”
I Centri estivi a Magione apriranno il 15 giugno. A farlo sapere l’assessore alle attività alla scuola e alle attività sociali, Eleonora Maghini. L’ufficio socio educativo è al lavoro da giorni per poter garantire la ripresa dei centri estivi dal 15 giugno. Attività che riguarderanno in diverso modo tutti i bambini e ragazzi da 0 a 14 anni.
“Quello che ormai era per Magione un qualcosa di consolidato – commenta l’assessore Maghini –, quest’anno andrà completamente ripensato e riorganizzato. Non sarà possibile mettere a disposizione il trasporto che tutte le estati collegava l’intero territorio con i centri estivi organizzati e, non essendo autorizzato nel Decreto ministeriale, non potrà esser attivato il nido d’estate per i bambini di età compresa da 0 a 3 anni”.
“Abbiamo comunque – prosegue – cercato di pensare a tutti, pur nell’incertezza ad oggi di risorse da destinare e procedure certe da seguire oltre alle linee guida”

Per i bambini che non hanno ancora compiuto 3 anni, iscritti al nido e non, rigorosamente accompagnati da un adulto, verranno proposte attività “socializzanti” all’aperto come letture a voce alta, burattini, fiabe cantate, coordinate da operatori specializzati.
“Questo – spiega l’assessore – non è pensato tanto come un sostegno alle famiglie, ma più finalizzato al benessere che i bambini potranno trovare nell’incontrarsi di nuovo dopo mesi di sospensione delle attività educative”.

Verrà organizzato direttamente dall’amministrazione comunale il centro estivo per i bambini da 3 a 6 anni. Oltre a mettere a disposizione due proprie sedi per poter garantire al meglio il distanziamento sociale, la struttura del nido comunale e la scuola dell’infanzia di Casenuove, come di consueto si contribuirà a coprire con i bilanci comunali una parte significativa delle rette.
Per tutti i bambini e ragazzi dai 6 anni in su sarà molto ampia la scelta delle attività private che proporranno centri estivi in tutto il territorio e che già si sono incontrati con l’amministrazione giovedì 28 maggio per programmare insieme la presentazione dei progetti che, sulla base delle linee guida, dovranno essere autorizzati dagli uffici comunali stessi nonché dall’Asl del Trasimeno.
“Una scelta politica forte – conclude – quella di mettere a disposizione risorse comunali cospicue per fronteggiare le spese, inevitabilmente molto più elevate rispetto agli altri anni, che le attività e le famiglie dovranno sostenere. A breve verranno pubblicati due bandi, uno a sostegno delle attività che organizzeranno i centri estivi, con un contributo una tantum, e l’altro a sostegno delle famiglie, come contributo a fronte delle rette pagate”.

martedì 26 maggio 2020

MERCATI SETTIMANALI, SAN FELICIANO SI SPOSTA SUL LUNGOLAGO PER GARANTIRE LE DISTANZE DI SICUREZZA

Lungolago_San_Feliciano
Mercati settimanali, San Feliciano si sposta sul lungolago per garantire le distanze di sicurezza
Per il capoluogo resta in via XX settembre il settore alimentare

Saranno presenti tutte le categorie merceologiche nei prossimi mercati di Magione capoluogo, giovedì mattina, e San Feliciano, venerdì mattina, nel rispetto delle misure di sicurezza, come il distanziamento interpersonale tra i banchi di almeno un metro e il divieto di assembramenti.
Grazie al lavoro dell’ufficio di polizia municipale​, dell'ufficio al commercio​ e dell’assessore al commercio, Silvia Burzigotti, che in questi giorni sono stati impegnati nel valutare le distanze per garantire la massima sicurezza i banchi del settore alimentare torneranno come da tradizione in via XX Settembre mentre in piazza Matteotti troveranno collocazione gli ambulanti degli altri settori merceologici.

Spostamento invece del mercato di San Feliciano sul Lungolago della Pace e del Lavoro, nel parcheggio posto nel tratto posto tra il monumento dell’Avis e il Museo della pesca per non venir meno alle obbligatorie norme di sicurezza.

“Il ritorno di tutti gli ambulanti – osserva l’assessore Burzigotti – è un ulteriore importante passo verso la normalità. Diventano naturalmente ancora più necessari i distanziamenti per evitare assembramenti in modo tale da assicurare massima sicurezza ad ambulanti e clienti. La riapertura, seppur parziale delle settimane scorse ci fa ben sperare visto lo spirito di collaborazione dei cittadini”.
NORME DA SEGUIRE
Al fine di garantire le norme in materia di sicurezza sanitaria è obbligatorio indossare la mascherina e dovranno essere rese disponibili soluzioni igienizzanti per le mani in ogni banco; dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso per l’acquisto di alimenti e bevande e in caso di vendita di abbigliamento ​per ​rendere possibile al cliente la scelta della merce in maniera autonoma.

Ogni singolo ambulante dovrà delimitare il proprio banco, con transenne, nastro bicolore o altri strumenti idonei, in modo che vi sia un unico varco di accesso separato da quello di uscita dell’area stessa; all’interno del proprio spazio dovrà assicurarsi di accogliere un numero di persone tale da garantire la distanza di almeno 1 metro tra i clienti; l’operatore dovrà adoperarsi affinché i clienti attendano il proprio turno opportunamente distanziati​.​

CONTROLLI
La polizia municipale effettuerà dei controlli al fine di verificare che le disposizioni previste vengano attuate.

lunedì 25 maggio 2020

BASTA LEGGERE! IL MAGGIO DEI LIBRI A MAGIONE

BASTA LEGGERE! Il Maggio dei Libri a Magione
Tante attività interattive su Facebook, Jitsi, Instagram, Twitter e TikTok, ma dal 2 giugno riaprono anche gli spazi culturali

Parte oggi il ricco programma dell’iniziativa BastaLeggere! organizzata dall’assessorato alla cultura del comune di Magione, in collaborazione con Sistema Museo, nell’ambito della campagna nazionale Il Maggio Dei Libri, nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare e promuovere il valore sociale del libro quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, della scoperta del mondo, degli altri, ma soprattutto di se stessi.

Booktrailer e favole in videochat, attività interattive, prima maratona di lettura in streaming, il libro che diventa social anche su Instagram, Twitter e TikTok sono alcune delle tante iniziative in programma per sperimentare creatività e interazione virtuale allo scopo di creare una concreta e capillare rete territoriale che si concluderà domenica 28 giugno con la sottoscrizione del Patto per la Lettura, protocollo di intesa e di alleanza tra Enti Pubblici e altri soggetti pubblici e privati della filiera del libro e della lettura.

Assessore_Vanni_Ruggeri
“Anche sulla scia dell’apprezzamento registrato dall'iniziativa #CoviDiCultura –
spiega Vanni Ruggeri, assessore alla cultura del Comune di Magione  abbiamo pensato a nuove forme di condivisione, di fruizione dei contenuti, di interazione con il pubblico: una fucina di progetti, un palinsesto di appuntamenti e soprattutto una campagna social per parlare del mondo dei libri, anche in contesti e a destinatari diversi da quelli convenzionali”. 
“Naturalmente – prosegue – l’obiettivo è quello di tornare quanto prima a vivere i nostri spazi culturali: Museo della pesca, Torre dei Lambardi e Biblioteca comunale per la cui riapertura abbiamo scelto una data fortemente simbolica, il 2 giugno. Per la biblioteca sarà inizialmente possibile un numero limitato di servizi legati essenzialmente al prestito e alla restituzione, ma all'interno del Maggio dei libri è anche previsto un appuntamento in presenza al teatro Mengoni per la firma del Patto per la Lettura. Il nostro auspicio è che il tempo ri-trovato per leggere durante il lockdown rimanga come una conquista importante da mantenere anche con il ritorno alla normalità. L’ufficio cultura e tutte le persone coinvolte in questi progetti stanno lavorando intensamente affinché il piacere di leggere resti tra le priorità della nostra vita”.

PROGRAMMA
Gli appuntamenti settimanali, sulla pagina facebook Magione Cultura, prevedono il lunedì, alle ore 13, “Segnalibro digitale” consigli di lettura dalla Media Library online (MLOL) la piattaforma di prestito digitale con la più grande collezione di contenuti per tutte le biblioteche italiane; alle 17 prosegue per i più piccoli Favole in videochat a cura di Andreina Panico con la possibilità di prenotare la lettura di racconti personalizzati in videochiamata al numero whatsapp 3356871130.

Il martedì e il venerdì alle 13, è il momento dei quiz con: “Caccia agli Strega!” dove verranno forniti indizi, immagini e identikit per indovinare il libro della settimana vincitore di uno dei più prestigiosi premi letterari italiani; e “Ex libris” invito a indovinare i grandi classici attraverso alcune della pagine più belle. Martedì e giovedì, alle 19 “Scrittura: femminile plurale” incontri con l’intimità della creazione letteraria a cura di Luigina Miccio.

Dedicati ai più piccoli gli incontri di mercoledì pomeriggio, ore 17 con “Storie della merenda” letture animate di Francesco Girolmoni e del sabato mattina “Tante storie per crescere” dove, alle 10.30, Andreina Panico leggerà in diretta favole e racconti destinati ai più piccoli. I due incontri sono realizzati nell’ambito del progetto Nati per leggere.

Il mercoledì alle 19 nello spazio “Booktrailer. Dalla parte del lettore” brevi video di scrittori per raccontarsi o presentare le loro pubblicazioni. Viola Anna Brusco, che leggerà il giovedì alle 17 alcune pagine scelte del romanzo “Le città invisibili” di Italo Calvino, cura la domenica alle 13 anche lo spazio “Alfabeto sottile, poesia sospesa. Le emozioni dalla A alla Z”.
Proseguono gli appuntamenti del venerdì alle 17 con La valigia blu, e le letture in dialetto con l’attore Gianfranco Zampetti il sabato alle 18, mentre domenica alle 17 è la volta di “Voci a confronto. Interviste con i protagonisti del mondo del libro: scrittori, saggisti, editori, editor, traduttori, librai, bibliotecari, critici letterari, ma anche personaggi della cultura.



Alla programmazione settimanale si aggiungono gli eventi di venerdì 29 maggio, alle 17, “Jitsi Meet Book” per la creazione di un virtuale Circolo dei lettori con l’obiettivo di proseguire gli incontri dal vivo quando sarà terminata l’emergenza da Coronavirus.
L’omaggio allo scrittore Gianni Rodari, di cui ricorrono i cento anni dalla nascita, venerdì 5 giugno alle 11, con “La grammatica della fantasia”.
“Leggo di notte” è la maratona di lettura in programma venerdì 12 giugno, con inizio dalle 20.30. Il libra da leggere verrà scelto tra una serie di proposte fatte al pubblico dei lettori.




Tanta l’interattività con la campagna “Social book” che tende ad ampliare la platea dell’utilizzo degli strumenti social non solo alla piattaforma facebook, che resta il palinsesto principale di raccolta di iniziative e informazioni, ma anche ad altri social in particolare: Istagram dove con #DoveComeQuando si invitano ii lettori a postare una foto mentre si è intenti a leggere; “Cover lover” si rivolge agli utilizzatori di Twitter e gioca sulla copertina dei libri, c’è poi il social più giovane Tik Tok con la proposta di ideare videostory ispirate ai libri in qualsiasi modo la si voglia declinare. I contenuti saranno poi ricondivisi sulle pagine facebook Magione cultura e Musei di Magione.












Due gli appuntamenti di stringente attualità: quello di venerdì 19 giugno, alle 18.30 con “Libri all’Indice, libri al rogo da Gutenberg a Wikipedia” e domenica 29 giugno, alle 11 “Tra libri elettronici e biblioteche digitali” Il futuro prossimo dell’editoria. Virtual meeting con i protagonisti del mondo del libro.

INVESTIAMO SUL FUTURO. È ONLINE IL BANDO PER LA BORSA DI STUDIO PROMOSSA DALLO STUDIO INTEGRA 2020

Avvocato_Alessandro_Sorci
Investiamo sul futuro. È online il bando per la borsa di studio 2020 promossa dallo studio INTEGRA
Destinata ai maturandi dell’anno scolastico in corso che vorranno iscriversi ai corsi universitari in materie economiche e giuridiche

Pubblicato sul sito www.integraassociati.it, alla sezione Scholarship, il bando per accedere alla borsa di studio INTEGRA 2020 di 1500 euro riservata ai maturandi dell’anno scolastico in corso che vorranno iscriversi ai corsi universitari in materie economiche – giuridiche nell’anno accademico 2020 – 2021.

Per l’ammissione al bando di concorso gli studenti dovranno trovarsi nelle seguenti condizioni: essere residenti e domiciliati nel Comune di Magione (Perugia); essere in possesso del diploma di maturità di scuola secondaria; non avere compiuto il 20° anno di età al momento del deposito della domanda di ammissione al bando; aver conseguito il titolo di studio per l’ammissione al relativo corso universitario con una votazione non inferiore a 90/100; non aver subito condanne penali e non avere procedimenti penali in corso. 

Il termine per l’inoltro delle domande di ammissione al concorso è fissato per il 31 luglio 2020.

La decisione dello studio Integra commercialisti avvocati consulenti del lavoro di istituire la borsa di studio nasce dalla volontà di favorire l’interesse verso le materie economiche e giuridiche anche a seguito del rapporto di proficua collaborazione istauratosi con il personale docente dell’Istituto tecnico economico tecnologico “Aldo Capitini” di Perugia con il progetto “alternanza scuola/lavoro”.
Il progetto Integra Scholarship era stato presentato nel mese di gennaio nella sede di Magione di Integra dall’avvocato Alessandro Sorci, socio fondatore dello studio, alla presenza del sindaco Giacomo Chiodini, del dirigente scolastico Silvio Improta e delle docenti Marta Boldrini ed Ercolani.

CIMITERO SAN FELICIANO. REALIZZATA LA NUOVA GRADINATA

Cimitero_San_Feliciano
Cimitero San Feliciano, realizzata la nuova gradinata
Si tratta di un'opera che consentirà di accedere dal lato nord in maggior sicurezza grazie anche al posizionamento di un corrimano
 
Conclusi i lavori per la risistemazione della scalinata di accesso al cimitero di San Feliciano, Magione, dal lato nord. Nel tempo, quella che era una serie di gradoni costituiti da ciottolame si era trasformata, anche causa delle piogge che avevano provocato lo sgretolarsi dei gradini, in una scarpata scivolosa e pericolosa per accedervi.

“Da tempo – spiega il presidente del consiglio comunale, Daniele Raspati, residente nella frazione lacustre –, sollecitavamo questo intervento e già da dicembre dello scorso anno, con l’assessore Ollieri e l’ufficio lavori pubblici, si era iniziato a programmare l’intervento. Come per tutti gli altri settori, la situazione sanitaria causata dal diffondersi del Coronavirus ha provocato l’interruzione dei lavori che sono stati ripresi con il concludersi di questa fase dell’emergenza”.

“Si tratta di un intervento sicuramente minore – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici, Massimo Ollieri – ma molto importante perché consente alle persone di accedere al cimitero finalmente in sicurezza anche grazie al posizionamento di un corrimano”. “Con l’occasione – fa sapere – sono state anche risistemate delle lastre in travertino di alcune vecchie lapidi che il tempo aveva fatto cadere”.

Messo in sicurezza invece l’altro passaggio posto a lato della Madonnina di cui rimane, per il momento, vietato l’accesso.